17° giornata LBA, le parole di Coach Djordjevic nel post partita

17° giornata LBA, le parole di Coach Djordjevic nel post partita


Trento, 5 gennaio –

Le parole di Coach Djordjevic al termine dell’incontro:

Abbiamo giocato 30 minuti di ottimo basket, e 10 minuti molto male; male il terzo quarto, a questi livelli non si possono concedere 10 minuti così. Tanti errori difensivi nel terzo quarto, inspiegabili, inoltre dalla panchina oggi non abbiamo avuto tanto, dovremo migliorare anche questo aspetto. Oggi abbiamo giocato 2 partite, e queste sono le cose che un Coach non vuole vedere. Si oggi Teodosic è stato importante, ma anche senza di lui abbiamo vinto le partite, diamo credito anche agli altri ragazzi; lo stesso potrei dire io su Trento, senza Gentile avreste perso, ma non voglio entrare in queste banalità. Stiamo crescendo, siamo gruppo nuovo, che si sta conoscendo, certo giocare in casa è più facile, ma la crescita caratteriale passa da queste partite, dal giocare fuori casa, Trento è un campo difficile, una squadra che non molla mai, che è cresciuta tantissimo negli ultimi anni. Siamo a metà strada e dobbiamo sempre crescere di più, anche se è difficile. Non mi sono piaciute le letture dei cambi in difesa, che non sono stati eseguiti bene; ma può capitare, quando entra l’acqua nelle orecchie è difficile, lo sappiamo bene. Reagire in certe situazioni è complicato, continuiamo a lavorare anche per questo. Ci vuole tempo per assemblare tutto. Trento è andato con il coltello tra i denti, e ha messo tanta intensità con giocatori come Forray, Gentile e Blackmon, soprattutto Forray, che ha messo grinta e tenacia. Useremo questa partita per cercare di affrontare nel migliore dei modi quelle di coppa. Il primo posto è una conferma del lavoro ben fatto da parte della società, lavorando continuamente in questa direzione, abbiamo messo una base, costruiamo pezzo per pezzo. Forray è uno dei difensori più forti, un giocatore molto intenso, che mette tanto fair play in partita. Mi aspetto la stessa fisicità di oggi anche a Belgrado mercoledì.”



Source link

About The Author

Related posts