Agüero miglior straniero di sempre della Premier

Agüero miglior straniero di sempre della Premier


El Kun Agüero ha superato Henry trasformandosi nello straniero con più gol di sempre in Premier League. Ma chi sono gli altri?

Di:

13 Gennaio 2020 Alle 16:29

El Kun Agüero è stato tra i migliori interpreti dell’ultimo decennio di Premier League. L’attaccante argentino ha dedicato gli anni migliori della sua carriera al Manchester City trasferendosi in Inghilterra dall’Atletico Madrid a soli 23 anni. È stato senza dubbio l’interprete più importante del grande decennio dei citizens con i quali ha conquistato ben dodici trofei. Sergio Agüero è un record breaker: poco più di due anni fa, contro il Napoli ha segnato la rete che gli ha consentito di diventare il miglior marcatore della storia del club superando Eric Brook. Con la tripletta all’Aston Villa è arrivato a quota 177 gol in Premier League e ha superato Henry trasformandosi nel calciatore straniero ad aver realizzato più reti nella storia del campionato inglese. In questo articolo scopriremo chi sono gli altri stranieri ad aver segnato almeno 100 reti in Premier.

Nella classifica generale dei migliori marcatori della storia del campionato Agüero è al quarto posto a braccetto con Lampard (177) e a dieci realizzazioni da Andy Cole (187). In seconda posizione troviamo Wayne Rooney (208), dietro all’inarrivabile Alan Shearer (260). Tuttavia se il Kun dovesse chiudere la sua carriera con la maglia del City e continuare su questi livelli, raggiungere Shearer potrebbe trasformarsi in un sogno realizzabile. Agüero ha quasi 32 anni, ma resta l’arma in più di Pep Guardiola.

Thierry Henry

Henry, Arsenal. Fonte: DailyMail

Il francese è scivolato al secondo posto dietro a un fenomenale Kun Agüero. 176 reti in 258 partite con la maglia dell’Arsenal non si dimenticano facilmente e aver superato uno come Thierry Henry ha solo l’effetto di esaltare i numeri assurdi del dieci argentino. Giocatori geniali come il francese non nascono ogni anno, la Premier  ha avuto la fortuna di ospitare uno dei calciatori più forti dell’ultimo ventennio per ben otto anni (1999-2007).

Robin Van Persie

L’olandese che ha diviso i tifosi della Premier. Prima bandiera dell’Arsenal (2004-2012) poi il trasferimento al Manchester United (2012-2015). In carriera ha vinto poco ma è stato assoluto protagonista del successo nella Premier League 2012-13 con i Red Devils di Ferguson. Nel campionato inglese ha realizzato 144 gol in 280 partite.

Jimmy Floyd Hasselbaink

Al quarto posto figura Jimmy Floyd Hasselbaink, attaccante classe ’72 nato in Suriname e naturalizzato olandese. In Premier il bilancio è di 129 reti in 288 gare, segnate principalmente con la maglia del Chelsea in quattro anni (2000-2004). In questo campionato ha giocato e segnato anche con Leeds, Middlesbrough, Charlton e Cardiff.

Nicolas Anelka

les-transfers.com

Anelka è uno di quelli che ha girato tantissime squadre in Premier League. L’attaccante francese annovera nel campionato inglese 126 marcature in 364 presenze realizzate con le maglie di Arsenal, Liverpool, Manchester City, Bolton, Chelsea e West Bromich Albion più o meno tra il 1997 e il 2014.

Robbie Keane

A una sola rete di distanza da Anelka troviamo l’irlandese Robbie Keane. 125 in 349 presenze in Premier League segnati principalmente con la maglia del Tottenham di cui è un’icona. Con gli Spurs ha vinto soltanto una Coppa di Lega nel 2008 nonostante a Londra abbia collezionato ben 300 presenze tra il 2002 e il 2011.

Dwight Yorke

Dwight Yorke è sicuramente uno degli attaccanti più importanti della storia della Premier League. Nove stagioni con la maglia di un Aston Villa capace di vincere due Coppe di Lega (1994 e 1996); poi il trasferimento al Manchester United nel 1998, dove ha formato una coppia devastante con Andy Cole. Con i Red Devils ha vinto tre Premier League, una Champions League e una Coppa d’Inghilterra tra il 1998 e 2002. Nel campionato inglese ha segnato 122 volte in 375 gare.

Romelu Lukaku

Lukaku

Romelu Lukaku (fonte foto: Everton official Facebook)

Con il ritiro di Robin Van Persie è l’unico di questa lista ancora in attività insieme al Kun Agüero. Scoperto dal Chelsea ed esploso quando era in prestito al West Bromich, Lukaku si è poi trasferito all’Everton. A Liverpool ha segnato tanto, anche in stagioni non molto positive. La chiamata del Manchester United è arrivata nel 2017, ma l’amore tra i Red Devils e il Belga non è mai veramente sbocciato. Ora è in Italia e fa le fortune dell’Inter di Conte. In Premier League ha segnato 113 reti in 252 presenze tra il 2011 e il 2019 e ha solo 26 anni.

Ryan Giggs

Fonte: BBC

Su di lui c’è poco da aggiungere se non le clamorose statistiche di uno degli esterni più forti della storia della Premier League. Interprete eccellente dell’era Ferguson è una leggenda del Manchester United e del calcio gallese. In campionato ha giocato 632 gare segnando 109 volte, ovviamente sempre con i Red Devils.

Didier Drogba

Tra i giocatori più iconici della Premier League non può che figurare anche lui. L’attaccante ivoriano ha dominato il campionato inglese in cui ha giocato soltanto con la maglia del Chelsea tra il 2005 e il 2012, salvo tornare poi due anni più tardi (stagione 2014-15). Con i blues ha vinto una Champions, quattro titoli di Premier e undici trofei tra Coppa d’Inghilterra, Coppa di Lega e Supercoppa d’Inghilterra. In campionato è andato a segno 104 volte in 254 gare.

Non entrano in questa lista diversi calciatori stranieri che hanno segnato molto in Premier senza però raggiungere le tre cifre. Di seguito citiamo brevemente quelli che si ne hanno esultato tra le 80 e le 100 volte: Adebayor, Yakubu, Van Nistelrooy, Berbatov, Solskjaer, Viduka, Bergkamp, Hazard, Torres, Ronaldo, Tevez, Saha, Bellamy e Speed.



Source link

About The Author

Related posts