Di padre in figlio: un altro Martin si prende la scena in casa West Ham

Di padre in figlio: un altro Martin si prende la scena in casa West Ham


Di:

2 dicembre 2019 Alle 20:21

Una giornata così, David Martin l’aveva messa probabilmente in cima alla lista dei propri sogni, e così, non ha potuto fare a meno di godersela fino in fondo. Il portiere classe 86′ è stato il grande protagonista della vittoria del West Ham nel derby londinese contro il Chelsea a Stamford Bridge, mantenendo la porta inviolata nel suo esordio assoluto in Premier League.

La più classica delle favole quella di David Martin, figlio di un’autentica bandiera degli Hammers come Alvin Martin, per 21 anni difensore del West Ham con il quale ha alzato nel cielo di Wembley la Fa Cup del 1980. Una figura ingombrante quella di papà Alvin, una situazione non semplice da gestire per David così come per tanti altri figli di grandi giocatori del passato. Una carriera iniziata nell’Academy del Tottenham,  per poi entrare finalmente in quella del West Ham, la squadra del suo cuore, ma senza particolare fortuna, tanto da passare nelle giovanili del Wimbledon. Nel 2006 viene acquistato dal Liverpool dove però non giocherà nemmeno un minuto, e dopo aver vestito le maglie di Derby County e MK Dons, nel 2017 passa al Millwall, la squadra più detestata da tutti i tifosi degli Hammers, ma per Martin, la professionalità viene prima di tutto. La scorsa estate, arriva in maniera del tutto inaspettata la chiamata del West Ham che lo sceglie per fare il terzo portiere dietro Fabiansky e Roberto, un ruolo comunque gradito a Martin, al settimo cielo per l’opportunità di tornare nel club che ama. Il serio infortunio occorso a Fabianski gli permette di scalare di una posizione nelle gerarchie di Pellegrini, e dopo le disastrose prove dello spagnolo Roberto, arriva l’occasione aspettata una vita da Martin, un’occasione che il ragazzo nato a Romford non si lascia sfuggire, difendendo fino all’ultimo la rete di Aaron Cresswell, fino a quel pianto liberatorio in  mezzo al campo prima, e tra le braccia di papà Alvin dopo. Tra i primi a congratularsi al fischio finale c’era Mark Noble, “Mr.West Ham“, capitano, bandiera e tifoso degli Hammers, proprio come David. Un giorno da ricordare, ma che potrebbe non essere l’ultimo visto che il ritorno del portiere polacco è ancora lontano e le prestazioni di Roberto non convincono, tanto da spingere i tifosi claret & blue a chiedere a gran voce la conferma di David Martin.

Nella storia degli Hammers non è il primo caso che vede protagonisti  in campo padre e figlio a distanza di qualche anno; il più eclatante riguarda la famiglia Lampard con Frank Sr. al West Ham dal 1967 al 1985 e Frank jr dal 95 al 2001. Ci sono poi stati altri quattro casi forse meno conosciuti: Steve Potts (85-2002) – Dan Potts (2011-15), John Moncur (94-2003) – George Moncur (2011-14), Rob Lee (2003-04) – Olly Lee (2009-12), Ken Brown (1953-67) – Kenny Brown (1991-96).



Source link

About The Author

Related posts