ESCLUSIVA – Mister M.Bernabei (Modena U17):”Alleno un gruppo di ragazzi con qualità importanti…”

ESCLUSIVA – Mister M.Bernabei (Modena U17):”Alleno un gruppo di ragazzi con qualità importanti…”


MARCO BERNABEI- (Modena U17): di seguito pubblichiamo l’intervista rilasciata da mister Marco Bernabei alla nostra Redazione.

La Redazione di www.TuttoCalcioGiovanile ha intervistato in esclusiva Marco Bernabei, attuale tecnico della categoria Under 17 Serie C del Modena calcio.

1) Da quanti anni allena e quali esperienze ha vissuto prima di approdare al Modena?

Buongiorno innanzitutto alla Redazione. Alleno dal 2011 e ho iniziato dalla Seconda Categoria a Castelletto (BO) vincendo subito campionato e raggiungendo la finale della Coppa Emilia, per poi passare alla Vignolese, Flos Frugi di Fiorano e San Damaso. Anche alla guida di queste squadre ho continuato ad ottenere successi e soddisfazioni passando dal lottare per vincere o dalla lotta salvezza, ottenendo i traguardi prefissati dalla società ad inizio anno. Comunque posso affermare di aver allenato sempre adulti.”

2) Da quante stagioni, invece, allena nel settore giovanile del Modena e quali categorie ha guidato?

“Questa è la mia prima stagione alla guida delle giovanili del Modena calcio. Quando il direttore Mauro Melotti mi ha chiesto un incontro pensavo scherzasse, sapendo della mia incrollabile fede gialloblu, invece ci siamo seduti nel suo ufficio e credo in 5 secondi abbiamo raggiunto l’accordo, nonostante non avessi mai allenato nei settori giovanili.”

3) La nostra Redazione ad agosto 2019 è stata presente al Memorial “Seghedoni” a Fanano (MO) e ha avuto modo di notare già un buon Modena U17 contro i pari età del Bologna in semifinale. Le ottime aspettative di quella sera si sono confermate in questo campionato visto che la sua classe 2003 (al momento dello Stop per l’emergenza sanitaria nazionale) era terza in classifica. Qual è la sua considerazione in merito?

Come tutti sanno il Modena è ripartito l’anno passato dai Pro, dopo il cocente fallimento della società stessa, passando dai dilettanti e riappropiandosi dei campionati professionistici con tutte le problematiche connesse. Qui ho trovato immediatamente un gruppo di ragazzi (siamo partiti in 50) motivatissimi, con una grande fame, ma soprattutto senza alcun timore reverenziale verso squadre e giocatori che calcano da diverso tempo i campi delle giovanili professionistiche (di A e B anche) dove, per motivi di selezione, vi sono giocatori con qualità tecniche e fisiche importanti.

Nei ragazzi ho notato sin da subito un grande interesse verso ciò che proponevo stupendomi e di concerto con il Prof. Andrea Parenti, con cui collaboro da anni, abbiamo deciso di avanzare l’idea di trattarli come adulti sia a livello fisico, che a livello tattico, con risposte che sono sotto gli occhi di tutti.

4) Quali giocatori sono stati convocati in Nazionale Under 17 Lega Pro da mister Arrigoni?

“Il trequartista e capitano Diego Mordini, l’attaccante Fabio Abiuso, il roccioso difensore Diego Boccalupo e la mezzala Samuele Ferrari, ma credo che per l’annata che stavamo disputando, altri ragazzi siano sicuramente convocabili.”

5) In grande sincerità se il campionato non avesse subito questo STOP, dove sarebbe potuto arrivare il suo Modena ? 

Siamo stati la vera sorpresa di tutti e cinque i gironi, quindi il biglietto per le fasi finali scudetto l’avevamo già strappato. Per la disputa di tali finali non mi sarei posto limiti perché ho davvero un gruppo di ragazzi con qualità importanti, sia chi ha giocato di più, sia chi, per mia scelta, lo ha fatto di meno, ma quando è stato chiamato in causa ha risposto in modo perfetto.”

6) A suo avviso, quale decisione finale prenderà la FIGC sulla conclusione dei campionati del Settore Giovanile e Scolastico e come Lei vorrebbe che finissero?

“Credo che in questo periodo al primo posto venga la salute dei ragazzi, ma soprattutto dei loro genitori e comunque parenti stretti. Anche se dovessero contrarre il virus, sicuramente sarebbero sintomatici, ovvero creerebbe loro pochi problemi, ma potrebbero essere pericolosamente veicolanti per i loro cari che magari hanno delle patologie immunodepresse tali da portare a gravissime conseguenze.

Comunque, in cuor mio, spero che nel breve giro di un mese, se tutti seguiamo le regole che ci chiedono i nostri governanti, tutto ripartirà e pertanto ci facciano fare almeno le finali che meritatamente abbiamo guadagnato sul campo. Infine, vorrei ringraziare il Direttore Mauro Melotti, che quotidianamente è sui campi di allenamento a seguire tutte le squadre del settore giovanile, impartendo, ma senza essere invasivo, preziosissimi consigli sulle metodologie di allenamento.

Grazie a tutti e sempre forza Modena Ricordate, per uscire al più presto da questo momentaccio #STATEACASA

Intervista a cura di Piero Vetrone



Source link

About The Author

Related posts