La Top 11 della Liga

La Top 11 della Liga


Il portiere più forte del mondo, un centrocampo muscoli e qualità e una sorpresa in attacco. Andiamo a scoprire la top undici della Liga.

La Liga se la stanno giocando Barcellona e Real Madrid, separate da due punti. Chi vincerà il titolo? In attesa di scoprirlo andiamo a vedere la top undici del massimo campionato spagnolo.

Liga, i migliori undici

Oblak

Il numero uno di questa speciale formazione non può che essere Oblak. L’estremo difensore dell’Atletico Madrid sta dimostrando, a suon di prestazioni (l’ultima in casa del Liverpool), di essere il migliore nel suo ruolo. Se i Colchoneros, in una stagione complicata, sono ancora in corsa per il quarto posto e dentro la Champions League, il merito è solo di Oblak e dei suoi numerosi interventi decisivi.

Carvajal

Iniziamo il reparto difensivo con uno dei terzini destri più forti in circolazione; parliamo di Daniel Carvajal, elemento imprescindibile nella rosa del Real Madrid. Bravo in entrambe le fasi di gioco, garantisce un costante appoggio nell’azione offensiva delle Merengues e con lui in campo la squadra ha una percentuale alta di successo.

Djene Dakonam

Una delle realtà più belle nelle ultime due stagioni di Liga è, senza ombra di dubbio, il Getafe. Elemento fondamentale nella rosa di Bordalas è Djene Dakonam, il comandante del reparto difensivo. Giocatore roccioso, forte nei contrasti aerei e difficile da saltare ma anche in grado di far partire l’azione, rappresenta uno dei motivi per cui il Getafe è quarta difesa meno battuta della Liga.

Felipe

Torniamo in casa Atletico Madrid dove dobbiamo, obbligatoriamente, spendere due parole per Felipe; il centrale è stato autore di due super prestazioni in quel di Anfield e la sua presenza cambia notevolmente la retroguardia dei Colchoneros. Il classe 1989, infatti, garantisce sicurezza a tutta la squadra grazie alla sua forza fisica, la bravura in marcatura e la pulizia nell’anticipo; il giocatore ha anche quella cattiveria agonistica necessaria per giocare nella rosa di Simeone.

Reguilón

In prestito dal Real Madrid, si sta prendendo la fascia sinistra del Siviglia; parliamo di Sergio Reguilón che sotto la guida di Lopetegui sta finalmente mostrando tutto il proprio valore. Terzino dotato di ottima corsa riesce a coniugare, anche con buoni risultati, entrambe le fasi di gioco. In estate non è escluso un suo ritorno al Bernabeu. per fare il definitivo salto di qualità e prendersi la titolarità in uno dei club più importanti nel mondo.

Valverde

Apriamo il centrocampo con un classe 1998, in grado di tenere in panchina Modric; si tratta di Federico Valverde, pupillo di Zidane, e elemento fondamentale nel centrocampo del Real. Giocatore completo: forza fisica, dinamismo, qualità e la voglia di spaccare il mondo. In futuro diventerà uno dei più forti centrocampisti in circolazione.

Thomas

La regia di questa speciale formazione non possiamo non darla a Thomas; il centrocampista dell’Atletico, infatti, ha avuto una grande evoluzione. Non più giocatore esclusivamente fisico. Il numero cinque di Simeone ha inserito nel suo repertorio intelligenza tattica e qualità di palleggio diventando un giocatore completo e vero equilibratore nel centrocampo Colchoneros.

Parejo

A chiudere il terzetto prendiamo un elemento in grado di coniugare qualità ma anche quantità, Dani Parejo. Giocatore fantastico da cui partono tutte le azioni del Valencia; otto goal (l’ultimo, bellissimo, in casa dell’Alavés) e tre assist per il cervello del club spagnolo. I ragazzi di Celades puntano alla Champions League trascinati dal loro numero dieci.

Messi

Nella top undici della Liga è obbligatorio inserire uno dei due giocatori più forti al mondo, Lionel Messi; il fenomeno del Barcellona, infatti, con diciannove goal e dodici assist è primo sia nella classifica dei marcatori sia in quella dei passaggi vincenti. Nell’ultima partita giocata dai suoi, contro la Real Sociedad, ha realizzato il rigore da tre punti nei minuti conclusivi di gara. Giocatore straordinario che, in una stagione non proprio perfetta, sta prendendo per mano la squadra come da quando ha iniziato a giocare al Camp Nou.

Benzema

Nelle ultime giornate non è stato il solito Benzema ma è impossibile pensare anche solo criticare il numero nove del Real Madrid; l’attaccante francese, infatti, si sta prendendo sulle spalle la squadra considerando anche gli infortuni di Hazard, i problemi di Bale ma soprattutto un Jovic completamente fuori dal mondo Merengues. Quattordici goal e sei assist per Benzema, leader indiscusso da quando è stato ceduto Cristiano Ronaldo.

Lucas Pérez

Chiudiamo questa particolare formazione con Lucas Pérez, rivelazione di questa Liga; l’attaccante dell’Alavés, infatti, con undici goal e cinque assist sta trascinando i suoi ad una salvezza tranquilla. I ragazzi di Garitano hanno sette punti di vantaggio sulla diciottesima in classifica e gran parte del merito è anche del numero sette, entrato in sedici dei ventinove goal della squadra.

Ricapitolando ecco la top undici della Liga: Oblak; Carvajal, Djene Dakonam, Felipe, Reguilón; Valverde, Thomas, Parejo; Messi, Benzema, Lucas Pérez. Una formazione con qualità ma anche forza fisica e dinamismo; un undici assolutamente completo che in grado di battere qualsiasi avversario.



Source link

About The Author

Related posts