Le partite più belle della Bundesliga 2019/20

Le partite più belle della Bundesliga 2019/20


La Bundesliga ripartirà il 16 maggio, ma facciamo un passo indietro focalizzandoci sulle gare più belle viste finora in Germania.

Si riparte! È questa la notizia degli ultimi giorni in Germania: la Bundesliga ha fissato ufficialmente la data della tanto agognata ripresa. Il 16 maggio le squadre tedesche torneranno ad affrontarsi in campo per la 26a giornata di campionato con gli occhi di tutto il mondo concentrati sull’unico torneo di alto livello disponibile. Si rientra in campo con un velo di incertezza che rende equilibrate la maggior parte delle sfide: un nuovo inizio che somiglia allo start di ogni stagione calcistica. La differenza è che si giocano gare in grado di decidere una stagione, come Dusseldorf-Paderbon o Dortmund-Schalke, tutte nel vuoto degli stadi tedeschi al quale non siamo affatto abituati.

In attesa di rivedere un po’ di calcio giocato, ripercorriamo la Bundesliga disputata finora raccontando le partite più belle della stagione corrente in ordine cronologico.

Schalke 04 – Bayern Monaco 0-3 (24/08)

Seconda giornata di Bundesliga per una gara ricca di rivalità. A Gelsenkirchen si presenta il Bayern Monaco di Kovac già chiamato al riscatto dopo il pareggio casalingo della prima giornata contro l’Hertha Berlino. L’esordio dell’atteso numero 10 Philippe Coutinho passa in secondo pieno perché i riflettori se li prende il solito Robert Lewandowski. Il polacco, sempre più dominatore della Bundesliga, apre le danze dal dischetto, raddoppia con un calcio di punizione meraviglioso e si porta il pallone a casa grazie a un controllo geniale (5 gol nelle prime due gare).

Schalke 04 – Fortuna Dusseldorf 3-3 (9/11)

Rimaniamo alla Veltins Arena per una delle sfide più emozionanti della Bundesliga 2019/20. Lo Schalke si porta ogni volta in vantaggio, prima con Caligiuri, poi con Kabak e infine con Serdar. Il risultato finale è però di 3-3 e l’uomo copertina si chiama Rouwen Hennings. L’attaccante tedesco realizza la sua prima tripletta nel campionato tedesco ed è il capocannoniere del Fortuna (attualmente nella posizione Play-Out) con 11 reti.

Bayern Monaco – Bayer Leverkusen 1-2 (30/11)

Torna protagonista il Bayern Monaco, attualmente al comando della Bundesliga con 4 punti di vantaggio sul Dortmund. All’Allianz Arena i bavaresi cadono contro un Bayer Leverkusen letale in contropiede. Apre le danze il giamaicano Leon Bailey con il destro; il pareggio arriva al 34′ con Muller e soltanto un minuto dopo un Bailey imprendibile riporta in vantaggio il Leverkusen. I 3 punti agli ospiti li regala però il finlandese Lukas Hradecky che con diversi interventi miracolosi annulla i numerosi tentativi del Bayern nel finale. Questa sconfitta è una delle due ottenute in 5 mesi di gestione Flick.

Augusta – Borussia Dortmund 3-5 (18/01)

Alla WWK secondo tempo senza alcun senso tra Augusta e Borussia Dortmund. I padroni di casa, dopo aver concluso i primi 45 minuti in vantaggio grazie alla rete di Niederlechner, raddoppiano a inizio ripresa con un tiro da fuori di Richter sul quale si addormenta Burki. Accorcia momentaneamente Brandt con un sinistro meraviglioso, ma poco dopo Niederlechner riporta i suoi sul doppio vantaggio. La partita sembra ormai andata per i gialli, ma poi su Augusta si abbatte l’uragano Erling Haaland. Subentrato al 56′ il norvegese segna 3 gol in poco più di mezz’ora, un esordio devastante per il ragazzo che poi non si è affatto fermato continuando a infrangere record.

Lipsia – Borussia Monchengladbach 2-2 (1/02)

Partita a due facce tra le sorprese della Bundesliga, attualmente al terzo e quarto posto della classifica e ancora in lizza per la vittoria finale. Nel primo tempo domina il Gladbach che si porta sul doppio vantaggio grazie allo strapotere fisico di Marcus Thuram e alla freddezza prima di Plea e poi di Hofmann. Nella seconda frazione riemerge invece il Lipsia con Schick che dopo soli 4′ dal suo ingresso in campo, sfrutta una disattenzione gravissima di Sommer e deposita in rete il 2-1. I padroni di casa premono ma non riescono a passare e al 90′ la risolve Nkunku con un destro a giro imparabile che si infila sotto l’incrocio dei pali.



Source link

About The Author

Related posts