L’Everton, il sogno Europa e un calendario thriller

L’Everton, il sogno Europa e un calendario thriller


Di:

27 Febbraio 2020 Alle 18:16

L’Everton ha fatto inversione di marcia e ora cerca l’Europa. Lo scorso 5 dicembre avevamo parlato di come le Toffees stessero sprofondando nei bassifondi della Premier, con la terza peggior difesa e un derby delle Mereyside appena concluso su un roboante 5-2. Due mesi fa sulla panchina dell’Everton sedeva Marco Silva, artefice di una buona annata la passata stagione. Con l’inevitabile esonero post derby, a porre rimedio è arrivato Carlo Ancelotti che ha trascinato le Toffees in piena lotta per l’Europa.

Dalle stalle alle stelle dunque, plausibile, specie per uno come Ancelotti che non è abituato alla red line della Premier. Esperto del campionato inglese, l’ex allenatore del Milan ha dunque completamente raddrizzato la situazione che ora però si fa dura con un calendario parecchio impegnativo alle porte.

6 partite e 4 delle big six da affrontare: i Toffees devono tirare fuori tutte le loro qualità per uscire fuori da quella metà classifica che sta un po’ stretta. I mezzi ci sono, i risultati sono arrivati, ora sta all’Everton compiere l’impresa finale. L’obbiettivo Europa, che a metà stagione sembrava quasi utopia, si può concretizzare anche grazie agli assi della squadra che hanno dimostrato di avere personalità. Richarlison, Calvert Lewin, Walcott e Mina: tutti giocatori che con Ancelotti hanno dato quel passo in più necessario per sbrogliare la difficile situazione che si era creata.

Non sarà tuttavia semplice concludere la scalata. Lo United di Solskjær è in cerca di punti per agganciare un Chelsea che non vorrà mollare la presa sulla Champions. Discorso simile per Leicester e Tottenham. Non sono da escludere inoltre le possibili sorprese contro il Wolverhampton, protagonista di una splendida stagione su più fronti e lo Sheffield che insegue il sogno Europa.

 

Insomma, a metà classifica non tira buon vento e i posti per Champions e Europa League sono pochi e ambiti da parecchie squadre. La scalata compiuta fino ad ora però può portare fiducia a un Everton che vorrà tornare sicuramente in un’Europa che in Premier scotta sempre di più.





Source link

About The Author

Related posts