5° giornata EuroCup Top 16, Virtus Segafredo Bologna – Partizan Belgrado: 82 – 84

5° giornata EuroCup Top 16, Virtus Segafredo Bologna – Partizan Belgrado: 82 – 84


Bologna, 5 febbraio –

Virtus Segafredo Bologna – Partizan Belgrado: 82 – 84

(Q1 18 – 13/ Q2 29 – 22/ Q3 68 – 63)

Virtus Segafredo Bologna: Marble 3, Pajola, Baldi Rossi 3, Markovic 17, Ricci 9, Delia 2, Cournooh 3, Hunter 5, Weems 5, Nikolic ne, Teodosic 24, Gamble 11.
Coach: Djordjevic

Partizan Belgrado: Walden 29, Zagorac 4, Paige 6 Gordic 1, Mcadoo, Jaramaz 6, Velickovic 5, Bircevic 6, Jankovic 4, Thomas 10, Trifunovic 8, Mosley 5.
Coach: Trinchieri

Arbitri: Garcia, Kartal, Racys

Il Primo tempo. Quintetto di partenza formato da Teodosic, Markovic, Weems, Ricci e Gamble. Clima infuocato all’interno del PalaDozza, la Curva Calori è piena in ogni ordine di posto, canta e incita i 5 in campo. Dall’altra parte la presenza di oltre 400 tifosi serbi accorsi oggi a Bologna rende questa sfida un catino ribollente di passioni. Le difese sono serrate, le due squadre non riescono a penetrare nelle rispettive aree. Dopo 3’ dalla palla a due, Jankovic mette a segno il primo canestro, Teodosic risponde immediatamente con la prima tripla della partita; Thomas segna ma Weems trova altri 2 punti e concretizza il gioco da tre, Segafredo nuovamente avanti con il punteggio di 5 a 4. Esce Ricci e al suo posto entra Baldi Rossi, partita combattuta punto a punto, si lotta su ogni possesso e le squadre sono molto concentrate, la posta in palio è alto e sul parquet si percepisce l’importanza della sfida. Hunter entrato al posto di Weems mette a referto subito il primo canestro della sua partita, mentre Baldi Rossi, su assist di Pajola, segna la bomba dalla sinistra del canestro, vantaggio + 5 Virtus. Trifunovic va in lunetta e fa 2/2,Teodosic regala un assist impossibile ad Hunter che segna e Bircevic segna con un tiro oltre l’arco. Ad 1’37’’ dalla fine del primo quarto, la Virtus conduce con il risultato di a 16 a 13. Markovic entra di forza nel pitturato, semina gli avversari e appoggia al ferro l’ultimo canestro del primo quarto, sirena e punteggio che vede la V Nera in vantaggio per 18 a 13. Secondo quarto che vede Markovic protagonista nel trovare un tiro da 3 perfetto che si infila in rete, + 8 e Coach Trinchieri chiama il primo time out della gara. Mosley schiaccia a canestro su assist di Walden, Marble mette un’altra tripla, mentre Markovic segna il Tap in vincente dopo il tentativo da tre di Baldi Rossi. 26 a 18 Virtus al 13’ di gioco.Il Partizan riduce lo svantaggio con il tiro da 3 di Bircevic, nel frattempo Teodosic e Ricci entrano al posto di Marble e Baldi Rossi. Altra tripla serba e Coach Djordjevic chiama il time out, 26 a 24 per i padroni di casa. Fa il suo ingresso in campo Marcos Delia, al posto di Hunter, ma è ancora Markovic a togliere le castagne dal fuoco con una bomba dall’arco, Delia schiaccia su assist di Teodosic e la Virtus si porta sul +8. Walden segna, nel frattempo Teodosic, fermato con le cattive, fa 2/2 dalla lunetta; Ricci trova la prima boma della sua partita (di tabella) che entra e fa registrare il + 11 di Bologna. Teodosic porta le V nere sul + 13, 39 a 26 quando mancano 3’ all’intervallo lungo. Altra tripla di Ricci e vantaggio che ora acquista una certa importanza, 42 a 28, ma la partita non è neanche a metà del suo corso. Il Partizan riduce il suo svantaggio a – 10 e il Coach Virtussino chiama il time out.
Il Partizan non molla, ma una tripla di Teodosic fissa il punteggio sul 47-35 a metà. Infortunio alla caviglia per Gordic, che non rientrerà.

Il secondo tempo. Dopo la pausa la Segafredo tocca subito il +15 (52-37), ma il Partizan non è assolutamente squadra da mollare. Ricci segna e si porta in lunetta per il tiro supplementare, gioco da tre punti che si concretizza, 55 a 46 Virtus. Gamble difende straordinariamente su Walden e Weems ricompensa l’ottimo lavoro difensivo segnando in contropiede il canestro del +9. Thomas segna, ma Gamble lavora molto bene sotto le plance, si gira ed infila il canestro del +11 Virtus. Trifunovic trova due triple nel giro di pochi secondi, ma Teodosic prima trova la bomba e poi trova sotto canestro ancora Julian Gamble che schiaccia e galvanizza tutto il popolo virtussino accorso oggi a Palazzo. La squadra di Coach Trinchieri torna  a farsi sotto pericolosamente nel punteggio, dai liberi Belgrado non sbaglia quasi mai, mentre la Segafredo fatica a concretizzare i giochi in attacco. Ci pensa che Teodosic, che prende il fallo e dai liberi fa 2/2, una bella iniezione di fiducia in un momento delicato della gara. Jaramaz porta a -3 i suoi compagni quando manca meno di 1’ alla fine del terzo quarto; Cournooh prende palla dall’arco e scarica un tiro perfetto dalla sinistra del canestro che non lascia scampo agli avversari, è l’ultimo canestro del quarto, 68 a 63 Virtus. L’ultimo quarto si apre con un interminabile istant replay che vede assegnare al Partizan un fallo antisportivo che non trova assolutamente d’accordo tutto il pubblico Virtussino, Walden va in lunetta e fa 2/2; il Partizan attacca ma in difesa Gamble non lascia passare nulla, Teodosic subisce il fallo e fa 2/2, 70 a 65 Virtus al 32’ di gioco. Bellissima azione di gioco manovrata dalla V nera, si libera per il tiro Markovic che con precisione chirurgica trova il tiro da tre punti, +8 Bologna e time out chiesto da Coach Trinchieri. Esce Gamble ed entra Hunter. Lo stesso Vince subisce fallo e si porta in lunetta, dai liberi fa 1/2, quanto basta per allungare il vantaggio dei bianconeri. Altro giro in lunetta, questa volta per Teodosic, sempre 1/2, 75 a 67 Bologna al 36’ di partita. Il Partizan continua a rimanere in partita, grazie ai liberi e a Walden torna pericolosamente a -3. Coach Djordjevic capisce il momento chiama il time out. Le V nere ripartono, Ricci commette il quinto fallo ed è costretto ad abbondare il terreno di gioco. Intanto la Virtus si aggrappa alle giocate di Teodosic, che entra nel pitturato e segna il canestro del 77 a 75. Walden viene lasciato libero e segna il -1. Fallo su Gamble a 1’30, 1/2. Penetrazione di Walden, palla toccata, rimessa Virtus. Ancora palla sotto, fallo su Gamble, che a 57” fa un pesantissimo 2/2: 82-78. Canestro e fallo di Walden, 82-81. Ultimo possesso Virtus, che perde il pallone, Zagorac vola in contropiede e sorpassa a 18”: 82-83. Dopo il timeout Teodosic prova la tripla di Teodosic, errore e partita che termina con il punteggio di 82 a 84. Prima sconfitta casalinga stagionale per la Virtus che ora dovrà giocarsi il passaggio del turno, i primi di marzo in Turchia.



Source link

About The Author

Related posts