Alario show: il Leverkusen supera la prova Schalke

Alario show: il Leverkusen supera la prova Schalke


Alario si carica sulle spalle il Leverkusen e lo trascina alla vittoria: alla BayArena il Bayer batte lo Schalke 04 e continua a meravigliare.

Di:

7 dicembre 2019 Alle 21:04

Continua a convincere (e vincere) il Bayer Leverkusen che alla BayArena manda al tappeto lo Schalke, probabilmente la squadra più in forma dell’intera Bundesliga, grazie ad una doppietta di Lucas Alario, al quarto centro in stagione (terzo in campionato). Gli ospiti hanno provato nel finale a riportare il risultato in parità ma il forcing finale ha portato solo ad accorciare le distanze con il gol di Raman. Ottimo successo per le aspirine che con questi tre punti raggiungono quota 25 punti in Bundes, tanti quanti i rivali odierni, e si riaffacciano in piena zona Champions League.

Lucas Alario a caccia di conferme

Quando vestiva la maglia del River si sentiva parlare un gran bene di Lucas Alario: dopo la sua prima stagione in doppia cifra ha abbandonato il club argentino per cercare fortuna in Europa. L’impatto con il Vecchio Continente è stato un po’ come un giro sulle montagne russe: nove centri in ventitré partite, una buona media ma in molte occasioni il suo apporto è sembrato quasi nullo. Per un giocatore abituato a giocare con un partner d’attacco cambiare le abitudini non è affatto facile ed il feeling con le due ali del Bayer Leverkusen è stato tutt’altro che immediato. Nella seconda annata con le aspirine sono aumentati il numero di minuti giocati ma ha realizzato esattamente lo stesso numero di reti, trascinandosi dietro l’etichetta di attaccante che fa movimento ma non segna. Questa stagione Alario sembra deciso nel volersi togliere questa nomea e voler arrivare quanto meno in doppia cifra: a ventisette anni compiuti è il momento di diventare grandi. Non siamo neanche a metà stagione ed i gol realizzati dal centravanti argentino ora sono diventati quattro, non tantissimi per onor del vero, ma nella doppietta odierna ha finalmente mostrato una qualità che finora sembrava non appartenergli: consapevolezza nei propri mezzi. Non sappiamo dove arriverà Alario e quale sarà la stagione del Bayer ma se questa attitudine verrà confermata durante l’anno siamo sicuri che alla BayArena ci sarà da divertirsi.



Source link

About The Author

Related posts