Bundesliga 19/20, punto di metà stagione: l’Augsburg

Bundesliga 19/20, punto di metà stagione: l’Augsburg


L’Augsburg, nonostante la sconfitta nell’ultimo turno, sta disputando un campionato di tutto rispetto e nella seconda parte proverà a raggiungere l’Europa.

Di:

7 Gennaio 2020 Alle 12:00

Una sola vittoria nelle prime dieci giornate, cinque nelle successive sette; l’Augsburg, nella seconda metà del girone di andata, ha trovato l’equilibrio necessario per disputare un campionato tranquillo. La salvezza non dovrebbe essere un problema ma i ragazzi di Schmidt sono a soli cinque punti di distanza dal sesto posto; per raggiungere l’Europa, però, servirà conquistare punti anche nelle sfide con le prime della classe. Da questo punto di vista il calendario offre subito un’occasione importante, al rientro dalla sosta, contro il Dortmund; riuscire a conquistare i tre punti significherebbe mandare un segnale importante alle concorrenti in lotta per l’Europa League.

Augsburg, l’Europa è possibile

La svolta è arrivata sul campo del Paderborn; una vittoria tanto sofferta quanto importante per l’Augsburg capace, dopo quel successo, di costruire quella che attualmente è una classifica veramente interessante. L’Europa dista cinque lunghezze ma occhio a non perdere di vista l’obiettivo principale, la salvezza; nell’ultimo turno, contro il Lipsia, il primo esame di maturità non è stato superato. Schmidt dovrà essere bravo a lavorare sulla testa dei giocatori ma, vedendo quanto fatto nei primi mesi stagionali, non avrà problemi a tenere i suoi con i piedi per terra.

Il primo merito del tecnico è stato quello di mantenere la stessa idea di gioco nonostante i risultati  non fossero dei migliori; successivamente ha trovato in Niederlechner e Max elementi fondamentali per il proprio gioco. I due, quattordici goal e dieci assist, sono i principali artefici dell’attuale decimo posto. Il primo, attaccante di grande impatto fisico, è letale all’interno dell’area di rigore mentre il secondo ha nella corsa e nell’inserimento le caratteristiche migliori. Per ultimo, ma non meno importante, l’Augsburg ha registrato la fase difensiva e i numeri parlano chiaro: ventiquattro goal subiti nelle prime dieci contro i sette nelle successive sette. Merito della crescita del duo Jedvaj-Gouweleeuw.

L’Augsburg ha trovato la strada; ora è importante non perdersi per provare a raggiungere l’Europa.



Source link

About The Author

Related posts