Come Emerson è diventato uno dei migliori terzini della Liga

Come Emerson è diventato uno dei migliori terzini della Liga


La rimonta del Betis coincide con il cambio di marcia del terzino Emerson: il laterale brasiliano è uno dei giocatori più interessanti di tutta la Liga

Di:

23 Gennaio 2020 Alle 16:40

A inizio anno la paura di dover lottare solo per la salvezza, adesso la forza di rimontare e sognare anche un clamoroso piazzamento in Europa. Il Betis ha cambiato marcia e con sé anche i propri giocatori più rappresentativi: solo che in una stagione in cui hanno lasciato figure importanti come Pau Lopez, Lo Celso e Junior Firpo era fondamentale trovare dei volti nuovi su cui puntare. Uno di questi è Emerson, già in rosa l’anno scorso ma letteralmente esploso nelle ultime settimane.

Il potenziale è sempre stato alto, ma vuoi per l’età, vuoi per un sistema di gioco che non ne favoriva a pieno le caratteristiche, non era riuscito a mettersi in mostra durante la gestione Setién. Adesso invece il terzino destro brasiliano sembra aver trovato la sua vera dimensione, e il 1999 come anno di nascita comincia a essere un punto di forza anziché un limite.

Emerson Betis

(Photo by CRISTINA QUICLER/AFP via Getty Images)

Teoricamente per difensori con queste caratteristiche di spinta si è soliti pensare che un sistema come il 3-5-2 che adottava proprio l’attuale allenatore del Barcellona nella scorsa stagione al Betis potesse essere lo schema ideale, ma in realtà il passaggio a un più omogeneo 4-1-4-1 ha portato grandi profitti nella valorizzazione di Emerson.

La sua forza è certamente quella fisica, visto che cambio di passo e velocità si abbinano perfettamente alla sua statura. Una volta guadagnati i primi metri ha l’esplosività necessaria per incidere anche in un campionato di grande livello come la Liga. Ecco perché giocare da quarto di difesa a destra anziché da quinto di centrocampo lo facilita: andare in sovrapposizione lo esalta di più rispetto al dover coprire l’intera fascia da solo, tanto da farlo arrivare con frequenza nelle zone offensive.

Lo score stagionale è molto importante, con 5 assist preziosissimi a cui vanno aggiunti anche 3 gol, non poco per una squadra che ha trovato la via della rete 29 volte in questa prima metà di stagione.

Ha sempre dichiarato di sognare di tornare al Barcellona, che sul suo cartellino gode di un diritto di recompra, e questo forse non ha fatto scoppiare l’amore con la tifoseria. Ma soprattutto nelle ultime partite la crescita è stata incredibile e a oggi è difficile trovare tanti terzini superiori a lui per continuità e incisività nelle partite.

Perso Firpo a sinistra è stato valorizzato Emerson a destra, anche lui come il suo predecessore e l’ex allenatore col Barcellona sullo sfondo, ma con ancora almeno cinque mesi in verdiblanco in cui poter cominciare a sperare anche di entrare nel giro della nazionale verdeoro, che potrebbe anche rappresentare a Tokyo 2020 qualora arrivasse la qualificazione tramite il PreOlimpico attualmente in svolgimento in Colombia.



Source link

About The Author

Related posts