Coutinho rilancia il Bayern Monaco

Coutinho rilancia il Bayern Monaco


Coutinho assoluto protagonista nella vittoria del Bayern sul Werder Brema: tre goal e due assist per il brasiliano che rilancia i bavaresi.

Di:

14 dicembre 2019 Alle 17:46

Il sole dopo la tempesta; così si può intitolare il pomeriggio del Bayern Monaco. I bavaresi ospitavano all’Allianz Arena il Werder Brema in un match che in passato significava Meisterschale. Primi quarantaquattro minuti da incubo per i campioni di Germania sotto di un goal e con il rammarico per le solite, troppe, occasioni sbagliate. A risolvere la situazione ci ha pensato Coutinho; il talento brasiliano si è letteralmente preso la scena grazie a una prestazione da vero campione. Tre goal e due assist tra la fine del primo tempo e i secondi quarantacinque minuti per rilanciare i suoi dopo due sconfitte consecutive. Segnale importante mandato dal Bayern ma soprattutto da Coutinho; l’ex Liverpool ha dimostrato che, in giornate come questa, è letteralmente devastante.

Coutinho, e un pomeriggio da incorniciare

In estate è stato preso proprio per questo: decidere le partite grazie al suo enorme talento. Il problema di Coutinho è sempre stata la continuità; non è mai riuscito a giocare più partite sullo stesso livello. Un limite che ha condizionato la carriera del brasiliano. All’Allianz Arena sperano di aver trovato la cura per il brasiliano autore di una prestazione da incorniciare: tre goal, due assist e la sensazione di dominio all’interno della partita. La difesa del Werder non è mai riuscita ad arginare le giocate dell’ex Liverpool bravo a non dare mai punti di riferimento. Quella di oggi è la versione migliore del numero dieci bavarese chiamato, ora, a replicare nelle prossime giornate quanto fatto vedere contro il malcapitato Brema. Il primo esame sarà mercoledì, nel turno infrasettimanale, contro il Friburgo: match da vincere a tutti i costi per tenere il passo del Gladbach capolista. Sfida in cui Coutinho, quello visto oggi pomeriggio, potrà essere nuovamente decisivo.

L’altra faccia della medaglia è quella del Werder Brema; i ragazzi di Kohfeldt hanno sognato l’impresa ma gli errori sotto porta quando la gara era ancora uno a zero e i due goal del Bayern prima dell’intervallo hanno tagliato le gambe a Osako e compagni. Sconfitta prevedibile ma la fragilità mentale del Werder è preoccupante.



Source link

About The Author

Related posts