Dembélé e Garay, stagione finita: la regola di mercato in aiuto di Barça e Valencia

Dembélé e Garay, stagione finita: la regola di mercato in aiuto di Barça e Valencia


Dembélé e Garay chiudono in anticipo la stagione: ma c’è una regola che potrebbe aiutare Valencia e Barcellona a tamponare questi infortuni

Di:

4 Febbraio 2020 Alle 18:20

Il calciomercato è finito da pochi giorni ma Barcellona e Valencia potrebbero rientrare in una situazione d’emergenza per via di due gravi infortuni. Ousmane Dembélé per i Blaugrana ed Ezequiel Garay per i Che hanno riportato delle lesioni che hanno chiuso in anticipo le rispettive stagioni: per il francese la rottura del tendine prossimale del bicipite femorale, per l’argentino il legamento crociato anteriore del ginocchio destro.

Ecco che allora entra in gioco una particolare regola di mercato che può aiutare entrambi i club a tamponare queste assenze prolungate. Oltre ai calciatori svincolati, che fino a fine marzo possono essere tesserati da qualunque club, Barcellona e Valencia possono comprare dei calciatori esclusivamente del campionato spagnolo che però non potranno essere inseriti nelle liste Champions delle due squadre, dato che i nomi ufficiali erano da consegnare entro la giornata di lunedì 4 febbraio.

La possibilità dunque di fare un piccolo intervento c’è, ma non è una strada semplice da percorrere, anche perché è difficile che a mercato chiuso qualcuno si voglia privare di un calciatore senza avere la possibilità di rimpiazzarlo. Il Valencia ha messo nel mirino Fernando Calero dell’Espanyol, chiuso nella sua squadra dopo l’arrivo di Cabrera, mentre il Barcellona, che ha avuto meno tempo per ragionare in quest’ottica ancora non ha scelto se cercare un nuovo acquisto o meno.

Di base c’è un problema portante: l’acquisto in quel ruolo è stato già fatto ed è Trincão dello Sporting Braga, che però sarà blaugrana solamente per la prossima stagione, quella in cui rientrerà anche Dembélé. Quindi di fatto il Barcellona andando a comprare un esterno oggi, con tutte le difficoltà che incontrerebbe tornando sul mercato a febbraio, si ritroverebbe poi in estate con un’abbondanza esagerata da gestire non senza problemi. La soluzione sarebbe quella di prendere un calciatore solo per quattro mesi, ma è difficile a queste condizioni trovare qualcuno con un livello sufficiente per giocare nel Barcellona.

Dunque largo spazio ad Ansu Fati in attesa di una scelta definitiva, che potrebbe anche essere quella del non toccare nulla, per quanto sia complicato di suo continuare la stagione senza Suárez né Dembelé. A Valencia invece lo spazio per un sostituto di Garay sembra esserci, anche se ovviamente sarà complicato trovare in un colpo last minute la qualità del leader argentino.



Source link

About The Author

Related posts