Dove sono finiti ora? I campioni dello Swansea 2012/13

Dove sono finiti ora? I campioni dello Swansea 2012/13


Che fine hanno fatto i vincitori della Coppa di Lega dello Swansea 2012/13? Nella patria del canto e del Rugby lo Swansea di Laudrup spiccò per l’impresa, nell’anno del centenario, di diventare la prima squadra proveniente dal Galles a vincere l’attuale Carabao Cup. Mica male, se non fosse poi per la lenta caduta verso la Championship nelle successive stagioni che lascia i tifosi ai ricordi di un’annata storica.
Ma chi erano e dove sono finiti alcuni dei giocatori di quella finale?

KI SUNG YUENG

SQUADRA ATTUALE: Maiorca
Dalla Corea con furore. La sua carriera fuori dal calcio asiatico inizia con il botto, nel pieno del calcio scozzese, con il Celtic. Segna il suo primo goal in Europa contro l’Udinese di Gudolin nel 2011 fino a quando Laudrup non decide di chiamarlo a rapporto nel suo Swansea. Dopo stagiojni che lo avevano visto accosttao anche all’Arsenal arriva il declino: dopo 5 stagioni con le Swans passa al Maiorca.

ASHLEY WILLIAMS

SQUADRA ATTUALE: Bristol City
Capitano dei “campioni” e della Nazionale gallese: Williams è un idolo nel Cymru. Dopo i suoi 8 anni passati tra le file dello Swansea dimostrando di avere delle buone qualità, sceglie l’Everton, dove non brilla. Finisce al Bristol in seconda divisione.

BEN DAVIES

SQUADRA ATTUALE: Tottenham
Un altro nazionale gallese: Davies ha iniziato con lo Swansea dalle giovanili scegliendo nel 2014 l’opportunità di fare il salto di qualità. Tra molte top del calcio inglese che lo hanno messo sotto i propri radar, Davies ha optato per il Tottenham. Dopo ben 5 anni tra le file degli Spurs, post infortunio sta vivendo un buon momento con Mourinho.

LEON BRITTON

SQUADRA ATTUALE: Ritirato (dirigente dello Swansea)
Una carriera intera dedicata allo Swansea. Il Xavi di Wandsworth, il suo soprannome, inizia nelle giovanili dell’Arsenal plasmandosi con il West Ham. Tra alti e bassi dedica la sua intera vita calcistica allo Swansea, dove ora è direttore sportivo. Un simbolo per una squadra e per i giovani, in un progetto dedito a portare la squadra ad alti livelli.

JONATHAN DE GUZMAN

SQUADRA ATTUALE: Eintracht Frankfurt
Quando si può dire uomo di mondo. De Guzman ha segnato in ciascuna delle 4 migliori leghe europee (Serie A, Bundes, Premier, La Liga), lo ricordiamo con la maglia del Napoli, ora veste quella dell’Eintracht. Come molti decide di lasciare Swansea dopo l’esonero di Laudrup per poi dare una svolta alla sua carriera dopo essere stato perno del centrocampo Swans, andando anche a segno nella famosa finale.

MICHU

SQUADRA ATTUALE: Ritirato
Con i sarebbe non si vincono i trofei, ma la carriera di Michu è caratterizzata da molte incognite. L’attaccante proveniente dal Rayo Vallecano fu il perno dell’idea offensiva di Laudrup che gli diede la numero 9. Con lo Swansea in quella famosa coppa segna, oltre che in finale, anche contro il Chelsea, favoriti per il successo finale. Dopo quella stagione gli infortuni lo hanno penalizzato. Tenta di approdare in terra italiana, a Napoli, ma il ritiro, imminente, arriva nel 2017.  Dopo l’addio al calcio è diventato segretario tecnico dell’Oviedo, ma rimane nella storia dello Swansea con quei 22 goal che ancora fanno sognare a occhi aperti i tifosi.

Michu tra l’altro è idolo indiscusso del baby-bomber Erling Halaand.

NATHAN DYER

SQUADRA ATTUALE: Swansea
Dyer  è un altro giocatore che ha vissuto per la propria squadra.  Veterano dello Swansea, ha lasciato il Galles per una breve parentesi in Inghilterra che lo ha portato ad aggiungere nel proprio palmarès il campionato vinto con il Leicester di Ranieri. A 32 anni è ancora tra le Swans, nel bene e nel male.





Source link

About The Author

Related posts