ecco dove avevamo lasciato la Super Lig

ecco dove avevamo lasciato la Super Lig


La Turchia ha deciso di riprendere il proprio campionato nel weekend del 13 giugno. Salvezza e lotta al titolo possono regalare ancora tante emozioni.

In Turchia, come in altri stati europei, si è deciso di tornare in campo per concludere il campionato interrotto per l’emergenza coronavirus. La Super Lig è ancora incerta sia sulla lotta al titolo che sulla battaglia per non retrocedere: in vetta ci sono quattro squadre divisie da 4 punti mentre in coda, fino all’11° posto, sono tutti a rischio con il Kayserispor in netta ripresa.

LA TURCHIA RIAPRE LA SUPER LIG: ECCO DA DOVE SI RIPARTE

La Turchia, dopo il via libera di Liga, Bundesliga e Premier, ha deciso di riaprire i battenti e di chiudere la Super Lig. Il campionato si è interrotto al 26° turno con una classifica che è apertissima su tutti i fronti.

La lotta per il titolo racchiude 4 club in soli quattro punti per un testa a testa che lascierà con il fiato sospeso fino agli ultimi 90 minuti. Al momento, comandando Trabzonspor e Basaksehir in vetta con 53 punti ciascuno: i primi sono in vantaggio grazie alla differenza reti più ampia rispetto ai rivali. L’ultima giornata, prima dello stop per il Covid-19, ha visto andare in scena proprio lo scontro diretto che non è andato oltre l’1-1. Le due capoliste non si sono fatte del male e, nonostante il passo falso, il Galatasaray non ha approfittato, restando dietro a 3 lunghezze. 0-0 contro i rivali del Besiktas che non stanno vivendo il miglior campionato della loro carriera sportiva: i bianconeri sono al 5° posto a 5 punti dall’ultima piazza utile per accedere ai preliminari di Europa League. I giallorossi di Instanbul non sono riusciuti ad accorciare la distanza dal primo posto, ma restano i favoriti per il titolo finale grazie ad un rosa più tecnica e abituata a lottare per il titolo di campione di Turchia. In quarta posizione troviamo il Sivasspor con un bottino di 49 punti e in piena corsa per il ruolo di outsider: il ko nell’ultima giornata ha ridimensionato un po’ le ambizioni del club sconfitti per 1-0 sul campo dell’Antalyaspor, in netta ripresa e quasi matemaricamente salvo. Ovviamente, la lotta non è solo per aggiudicarsi il titolo ma anche per avere un pass per le competizioni europee: a scanso di sorprese, saranno queste 4 formazioni ad avere il via libera per i campi internazionali. Besiktas e Alanyaspor restano alla finestra, ma non dovranno commettere più passi falsi, sperando anche in qualche errore delle rivali. Il Fenerbahce, fermo a 40 punti, sembra fuori da ogni possibile ribaltone.

Interessante anche la situazione in bassa classifica, dove il Kayserispor sembra in netta ripresa con 22 punti a 8 giornate dalla fine. C’è da notare un cambio di passo da parte del fanalino di coda che, nelle ultime 5 partite, ha inanellato ben 4 risultati utili. Con questo passo le chance di una ipotetica permanenza crescono notevolmente a scapito dell’Ankaragucu e del Rizespor: il primo club è a 23 punti in penultima posizione mentre il secondo a 25 in terzultima insieme allo Yeni Malatyasport (che ha una differenza reti migliore). Non sono al sicuro neanche Konyaspor e Kasimpasa che occupano rispettivamente il 14° e il 13° posto con solo 26 punti all’attivo.

Un campionato ancora così indeciso non poteva restare fermo: tutto è in bilico e non è ammesso neanche mezzo passo falso. La Turchia prova a distrarsi con il calcio che sicuramente terrà incollati i tifosi di tutta la nazione, visto quello che c’è ancora in palio.

 



Source link

About The Author

Related posts