EuroCup, 2^ giornata | Virtus Segafredo Bologna-Ratiopharm Ulm

EuroCup, 2^ giornata | Virtus Segafredo Bologna-Ratiopharm Ulm


Bologna, 27 ottobre –

 

Virtus Segafredo Bologna-Ratiopharm Ulm 87-76
(23-28, 17-16, 22-10, 16-17)

VIRTUS: Tessitori, Cordinier 2, Mannion 4, Belinelli 13, Pajola 2, Alibegovic 5, Hervey 8, Ruzzier 1, Jaiteh 20, Sampson 17, Weems 10, Teodosic 3. Coach Scariolo

ULM: Christon 14; Felicio 13; Blossomgame 2; Guenther 5; Phillpps 5; Bretzel 11; Herkenhoff 3; Klepeisz 3; Krimmer 2; Jallow 11; Zugic 7. All. Lakovic

 

Esordio casalingo per la Virtus Segafredo Bologna che tra le mura amiche del Paladozza ospita la squadra tedesca del Ratiopharm Ulm di Coach Lakovic. Sono proprio gli Orange ad aprire le danze con Zugic, le V Nere con Belinelli e Pajola rispondono immediatamente presente. Hervey schiaccia su assist di Sampson e la difesa bianconera regge gli urti di Jallow e compagni. 8 a 5 Segafredo dopo 3′ dalla palla a due. Gli ospiti però non ci stanno, Felicio e Christon piazzano il break del 7 a 0 e si portano in vantaggio, il lungo ex Indiana spezza il ritmo segna, Belinelli mette la tripla dall’angolo e contro sorpasso bianconero che viene portato a termine, 13 a 12 Virtus. Entrano Teodosic e Jaiteh, fase convulsa della gara nella quale entrambe le squadre non riescono a prendere il sopravvento l’una sull’altra. L’ assist di Teodosic è un invito a nozze per Jaiteh che segna il canestro del pareggio momentaneo, 21 a 21 a 2′ dalla prima sirena. Tripla di Guenther, Mannion segna, ma Bretzel allunga a 5 le lunghezze di distanza quando la sirena suona dopo i primi 10′ minuti di gioco. 23 a 28 Ulm.

Secondo quarto che inizia con la schiacciata di Alibegovic, seguita dall’assist di Teodosic per Jaiteh che chiude anche il gioco da tre punti, Virtus che accorcia le distanze (28 a 32). Fase di stallo della gara, entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro, Jallow spezza l’equilibrio mette la tripla da oltre i 6 e 75 e costringe la panchina della Segafredo a chiamare il time out. 28 a 37 Ulm il parziale di gioco a poco più di 5′ dall’intervallo lungo. Pajola intercetta la palla in difesa, Sampson scatta e finalizza il contropiede, altro recupero magistrale della difesa bianconera che chiude anche questa volta andando a canestro. Sampson chiude il gioco da tre punti che vale il -3 della Segafredo. Belinelli chiude la rimonta con la tripla che manda in visibilio il pubblico virtussino. Nell’ultimo minuto è Ulm però che fa la parte del protagonista, si riporta sul +4 chiude il primo tempo sul punteggio di 40 a 44.

Basta un minuto dall’inizio del terzo quarto per raggiungere il pareggio sul 44-44, qualche fallo di troppo e la squadra ospite si riporta avanti di 3 lunghezze. Due recuperi consecutivi di Weems che in entrambi i casi serve sotto canestro Jaiteh rilanciano l’attacco bianconero, Hervey sfrutta bene un rimbalzo in attacco e riporta la Virtus in vantaggio di 3 punti prima che Ulm chiami minuto di sospensione. Al rientro in campo Belinelli concretizza subito un canestro e fallo, Ulm risponde con una bomba dai 6.75. Si alza il ritmo delle difese, che costringono entrambe le squadre a perdere vari palloni. Un tiro sfortunato di Weems entra ed esce e le squadre restano bloccate sul 53-50 finché Jaiteh non sblocca la situazione con un sottomano.
Entrano in campo Teodosic e Mannion per Jaiteh e Belinelli, intanto Hervey continua a confermarsi un fattore a rimbalzo. A due minuti dal termine entra anche Cordinier, mentre Sampson in lunetta fa 1/2 e Bretzel punisce con una schiacciata. Varie sono le triple sbagliate su entrambi i lati del campo, due stoppate consecutive di Hervey e Cordinier portano lo stesso Hervey a schiacciate in contropiede il 60-52. Il terzo quarto si chiude con la Virtus in vantaggio sul punteggio di 62-54.

Una palla recuperata da Alibegovic lancia in contropiede Mannion, Sampson segna un canestro difficile e, poco dopo, Mannion stesso va a canestro con un floater dalla linea del tiro libero. Ulm chiama immediatamente Timeout per riorganizzare gli attacchi, ma al rientro sul parquet si riparte da una stoppata di Sampson e da una schiacciata di Alibgovic in campo aperto. Klepeisz riesce finalmente a muovere il tabellino con una tripla ben assestata, ma la Virtus, nonostante qualche tiro sbagliato, continua a segnare con Sampson.
Rientro in campo per Pajola e Jaiteh. Silva Felicio diventa perno dell’attacco tedesco, ma Milos Teodosic non ci sta e risponde con la prima tripla della sua gara. A cinque minuti dal termine della gara Teodosic serve uno splendido alley-oop per Cordinier che sigla il 76-62. Hervey fa valere la lunghezza delle sue braccia e segna un canestro dal suo stesso rimbalzo offensivo, la risposta è immediata con una tripla di Jallow.
Coach Scariolo chiama Timeout sul 78-71. Una violazione di 24 secondi consegna la palla a Ulm, che però non riesce a segnare, Belinelli segna un pulito tiro dalla media e la squadra ospite risponde con una bomba.
Weems conclude un contropiede con un Tap-in dopo un appoggio sfortunato di Hervey; a un minuto dal termine la Virtus è avanti 82-74. Un’altra schiacciata in campo aperto del nostro numero 34 avvia la partita verso la sua conclusione.  Il 3/4 ai liberi di Jaiteh sigla la conclusione della gara, la Virtus vince 87-76 contro il Ratiopharm Ulm. 20 punti per Jaiteh, 17 di Sampson e 15 di Belinelli.



Source link

About The Author

Related posts