Goleade e tantissimi gol in Austria con il Salisburgo che allunga

Goleade e tantissimi gol in Austria con il Salisburgo che allunga


Di:

9 Giugno 2020 Alle 10:38

Il Red Bull Salisburgo sembra lanciatissimo verso la vittoria di un altro campionato e il suo dominio viene confermato nell’ultimo turno. L’Hartberg era riuscito a battere il Lask, ma nulla ha potuto contro la potenza biancorossa. Lo 0-6 finale rispecchia perfettamente l’andamento di una partita mai realmente messa in discussione con i campioni in carica capaci di andare in rete per ben tre volte in soli dieci minuti. Da registrare la grande giornata di Daka, autore di una tripletta, e dalla rete capolavoro di Mwepu, capace di saltare tutta la difesa stiriana prima di piazzare con il destro battendo Swete.

Il successo ha anche un valore doppio se si considera che lo scontro diretto per il secondo posto tra Wolfsberger e Lask Linz è finito con un nulla di fatto. La partita della Lavanttal Arena è stata a dir poco pazzesca con gli altoaustriaci che sono stati capaci di portarsi sullo 0-2, grazie a una splendida azione conclusa da Frieser e da un destro da breve distanza di Trauner, ma che hanno dovuto subire la rimonta carinziana. La difesa ha iniziato a sbandare paurosamente e dopo il pari siglato da Dieng e Liendl ecco la beffa all’ultimo minuto con Novak che devia a rete un’azione da calcio d’angolo. Tutto finito? Nemmeno per sogno, perché da un disperato lancio di Wiesinger si addormenta la retroguardia dei Lupi e Tetteh si inserisce tutto solo davanti a Kofler per il 3-3 che fa tanto felice il Red Bull Salisburgo che aumenta di due punti il vantaggio sulle inseguitrici.

A sorridere di questo pirotecnico 3-3 è anche il Rapid Vienna che fa un importantissimo balzo in avanti in classifica e aggancia il Wolfsberger in seconda posizione dando vita a una spettacolare lotta per il posto in Champions League. Partita stra dominata all’Allianz Stadion contro uno Sturm Graz sempre più spaesato che resta l’unica squadra ad aver perso entrambe le partite di questo campionato. Due gol per tempo e un 4-0 finale che non ammette repliche con Arase grande protagonista con una doppietta e il greco Fountas ispiratore della manovra, anche se ben poco freddo sotto porta. Rientra dall’infortunio nella ripresa anche il giapponese Kitagawa, buona prova la sua, e dal dischetto c’è gloria anche per Capitan Schwab prima che Fountas chiuda la sfida calando il poker.
Cambia poco la classifica in Qualifikationsgruppe con l’Austria Vienna che resta al comando ma si fa pareggiare nel finale dal Sankt Pölten l’iniziale vantaggio di Sarkaria. Non ne approfitta l’Altach che resta a due punti di distanza dopo l’1-1 interno con il Wattens e l’unica a vincere è il Mattersburg che regola per 0-2 un Admira sempre più ultimo.



Source link

About The Author

Related posts