Héctor Bellerín, l’acquisto ideale per l’Atlético Madrid

Héctor Bellerín, l’acquisto ideale per l’Atlético Madrid


Héctor Bellerín è uno degli obiettivi di mercato dell’Atlético: il ruolo di terzino destro è uno storico punto debole dei Colchoneros

Di:

13 Aprile 2020 Alle 15:30

Se c’è un ruolo che ha fatto soffrire l’Atlético Madrid in questi anni è certamente quello di terzino destro. Un problema che dopo l’addio sofferto di Juanfran si è accentuato nonostante l’arrivo di un valido interprete del ruolo come Trippier, tanto che anche nel prossimo mercato potremmo vedere i Colchoneros a caccia di un giocatore da inserire in difesa come quarto di destra. Héctor Bellerín è un nome che diventa facilmente di moda in queste occasioni, perché rappresenta la perfetta opportunità per conciliare la voglia di riscatto a un grande potenziale, caratteristica che rappresenta sia la squadra di Simeone che il terzino dell’Arsenal.

Il delicato ruolo di terzino destro dell’Atlético

Come detto questo ruolo nel corso del tempo è stato spesso l’anello debole della squadra. Juanfran è stato molto apprezzato dai tifosi ma è chiaro che a prescindere dall’errore decisivo ai rigori nella finale di Milano con il Real Madrid, non si trattasse di un fuoriclasse né di un calciatore sul livello dei più forti della rosa. Tanto che si pensò di affiancargli Vrsaljko, ai tempi in forte ascesa dopo ottime annate col Sassuolo, per dargli competizione nel ruolo, ma il flop del croato passato anche per l’Inter non ha fatto che evidenziare il problema.

Tentativo fallito anche con Santiago Arias, una delle più grandi delusioni a livello internazionale degli ultimi anni. Dopo aver fatto vedere cose fantastiche con il Psv Eindhoven e con la nazionale, il colombiano non ha trovato la sua dimensione al Wanda Metropolitano lasciando inespresso quel grande talento a sua disposizione.

A quel punto la scorsa estate l’Atlético ha provato una soluzione più sicura, quella di Kieran Trippier del Tottenham, addirittura finalista di Champions League, e per quanto la sua esperienza non sia da buttare come quelle di Vrsaljko e Arias, l’apporto dato non ha dato la sensazione di aver risolto il problema in quel ruolo, vedi partite molto complicate come quella di Anfield dove è stato sostituito per l’enorme stato confusionario.

Bellerín, opportunità e riscatto

E in questo contesto si inserisce perfettamente l’interesse per Héctor Bellerín. Gli infortuni hanno spesso messo in ginocchio questo talentuosissimo difensore di fascia, che adesso cerca la piazza giusta dove rilanciarsi: l’Atlético è senza dubbio un lido ideale per un calciatore come lui, sia per la continua necessità di risolvere il problema nel suo ruolo di appartenenza, sia per l’incredibile capacità di questo club di dare una seconda chance a calciatori affermati ma mai esplosi, vedi quanto accaduto con Tiago, Godín e Forlán per dirne alcuni.

Lo spazio per giocare ci sarebbe, la concorrenza per essere stimolati anche, le ambizioni di certo non mancano in una squadra sempre impegnata nelle lotte più importanti. E poi ci sarebbe quella grande occasione di giocare finalmente in Spagna, cosa mai accaduta in carriera a livello di prime squadre, per colpa di un Barcellona che non fu capace di credere in lui e a soli 16 anni lo lasciò partire per l’Arsenal.

Questa eterna militanza all’estero, combinata con l’enorme affidabilità di un maestro del ruolo come Carvajal, ne ha limitato anche la carriera in nazionale, che a oggi conta appena tre presenze. Non c’è solo l’Atlético sulle sue tracce, visto che anche altri club importanti come l’Inter e la Juventus potrebbero interessarsi, ma è chiaro che per condizioni, voglia di riscatto e necessità, un approdo a Madrid sembra l’ideale per la sua carriera.



Source link

About The Author

Related posts