I 10 migliori marcatori in Premier League del Manchester United

I 10 migliori marcatori in Premier League del Manchester United


Da Wayne Rooney a Robin van Persie passando per Beckham; andiamo a scoprire i dieci migliori marcatori in Premier del Manchester United.

Di:

13 Aprile 2020 Alle 14:00

Nella storia del Manchester United ci sono stati tanti grandi attaccanti ma, tra i migliori marcatori in Premier League, ci sono anche dei centrocampisti. Andiamo a vedere quali sono i giocatori dei Red Devils ad aver segnato di più nel campionato inglese

Manchester United, i giocatori più prolifici

1- Wayne Rooney (183)

Apriamo la classifica con un giocatore simbolo del Manchester United; parliamo di Wayne Rooney che ha vestito la maglia dei Red Devils per ben tredici stagioni. Ad Old Trafford ha lasciato un segno importante con ben diciannove trofei vinti. Giocatore fantastico dotato di grande tecnica, ottimo dribbling e una potenza esplosiva fuori dal comune.

2- Ryan Giggs (109)

Al secondo posto troviamo uno dei centrocampisti più forti del mondo, Ryan Giggs. Giocatore tecnico, veloce, esperto, dotato di un gran tiro e bravo negli inserimenti senza palla. Insieme a Paul Scholes ha formato una delle coppie migliori che lo United abbia mai visto.

3- Paul Scholes (107)

Parliamo proprio di Paul Scholes, a due soli goal di distanza da Giggs nella storia della Premier League. Soprannome Silent Hero a dedicato tutta la sua carriera al Manchester United. Centrocampista completo che univa, all’enorme qualità, la quantità e la forza fisica necessaria per imporsi a grandi livelli nel campionato inglese.

4- Ruud van Nistelrooij (95)

Torniamo ad occuparci di attaccanti. Uno dei più forti giocatori nel suo ruolo, van Nistelrooij è stato un vero e proprio rapace all’interno dell’area di rigore. Forte tecnicamente, impossibile da marcare, riusciva a segnare in qualsiasi modo. Con i Red Devils ha vinto quattro trofei.

5- Andy Cole (93)

Ha vestito la maglia dei Red Devils tra la fine degli anni novanta e l’inizio degli anni duemila. Passato alla storia per aver formato, insieme a Dwight Yorke la famosa Calypso Boys, Andy Cole è stato uno degli attaccanti più importanti per il Manchester United. Con i Red Devils ha vinto dieci trofei tra cui il treble del 1999.

6- Ole Gunnar Solskjær (92)

In questa classifica troviamo anche l’attuale allenatore del Manchester United, Ole Gunnar Solskjær. Il norvegese, infatti, è stato un attaccante in grado di giocare sia da ala sia come prima punta. Una delle sue caratteristiche migliori era quella di essere decisivo dalla panchina; indimenticabile, da questo punto di vista, la rete nei minuti di recupero contro il Bayern Monaco quando i Red Devils vinsero la Champions League più folle di sempre.

7- Cristiano Ronaldo (84)

Non poteva mancare Cristiano Ronaldo; il portoghese, infatti, si è fatto conoscere al mondo grazie alle prestazioni fornite ad Old Trafford. Giocatore meraviglioso in grado di primeggiare sotto tutti i punti di vista, ha inciso nella storia del Manchester con ben dieci titoli. E’ stato decisivo nella finale di Champions League contro il Chelsea.

8- Éric Cantona (64)

Giocatore folle, genio e sregolatezza nella stessa persona, è stato ai Red Devils alla fine della sua carriera. Seconda punta tecnica dotato di una grande visione di gioco, viene ricordato per aver dato un calcio (stile arte marziale) ad un tifoso del Crystal Palace che lo aveva provocato. Ad Old Trafford difficilmente si dimenticheranno di Cantona.

9- David Beckham (62)

Giocatore elegantissimo dotato di un piede destro di pregevole fattura. Passato anche in Italia dove ha vestito la maglia del Milan, è stato fin da subito uno dei pupilli di Alex Ferguson. Fiducia pienamente ripagata a suo di prestazioni, goal, assist e una serie di giocate con cui ha illuminato il prato di Old Trafford. A lasciato i Red Devils dopo aver conquistato la bellezza di tredici trofei.

10- Robin van Persie (48)

Concludiamo questa speciale classifica con Robin van Persie, attaccante olandese di grande tecnica, forza fisica e capacità realizzative. L’ormai ex centravanti olandese, infatti, è stato uno dei più forti nel suo ruolo e ha vestito la maglia del Manchester United per tre stagioni; nonostante questo breve periodo ha lasciato un segno importante con due trofei tra cui la Premier nel 2013.



Source link

About The Author

Related posts