Idrissi trascina l’AZ a tre punti dall’Ajax: Alkmaar sogna il titolo

Idrissi trascina l’AZ a tre punti dall’Ajax: Alkmaar sogna il titolo


Idrissi e Boadu sono i protagonisti del 3-0 rifilato al PEC Zwolle: l’AZ accorcia sull’Ajax e sogna l’impresa come nella stagione 2008-2009.

Di:

8 dicembre 2019 Alle 15:49

L’AZ non si ferma piú con il sesto successo consecutivo in Eredivisie: il passo deciso da big ha portato, la compagine di Alkmaar, a sole 3 lunghezze dall’Ajax che domina il campionato da inizio stagione. Un percorso netto e deciso con l’attacco che non sbaglia un colpo con la solita coppia Idrissi-Boadu, mentre la difesa resta inespugnabile con l’ennesimo clean sheet. Ten Hag é avvisato: non sará facile mantenere la qualifica di campioni d’Olanda.

IDRISSI PUNTA L’AJAX: L’AZ É A SOLI 3 PUNTI DALLA VETTA

Un perfetto AZ entra di cattiveria nella corsa per il titolo e avvicina i campioni d’Olanda in testa alla classifica: gli uomini di Slot distano solamente 3 lunghezze dalla vetta ed iniziano a pregustare l’impresa che portó il club, 11 anni fa, sul tetto dell’Eredivisie. I numeri ci sono tutti come anche la mentalitá e il gioco espresso in questa prima parte di stagione: i biancorossi non solo sono al secondo posto in campionato, ma hanno agguantato i sedicesimi di finale di Europa League.

Slot ha avuto la fortuna di saper gestire l’ottimo lavoro fatto da Van den Brom negli anni precedenti: l’AZ é una macchina perfettamente oliata che ha saputo rinascere dopo la partenza di Weghorst e Jahanbakhsh. L’acquisto di Idrissi e, soprattutto, la sua permanenza dopo le tantissime voci del mercato estivo, é stata la chiave per ricreare una rosa offensiva e cinica sotto la fase realizzativa. Boadu é cresciuto esponenzialmente e tiene il passo di Malen e Dessers, ad una sola lunghezza dal primo posto della classifica cannonieri. Il ragazzo ha firmato il taccuino dei marcatori anche contro il PEC Zwolle, spianando la strada verso una facile vittoria.

Il vero eroe della serata, peró, é Idrissi, il marocchino che ha chiuso definitivamente i conti una doppietta: il ragazzo sale a quota 9 realizzazioni in Eredivisie con un solo sigillo di differenza dal suo compagno di squadra e a 2 dalla vetta. Ottimo momento, dopo la sosta per le nazionali, con tre reti in 3 giornate della massima divisione dei Paesi Bassi. Ma, nonostante un grandissimo reparto offensivo che resta secondo solo a quello dell’Ajaz, la vera forza dell’AZ giunge dalle retrovie con una difesa inespugnabile: solo 8 sigilli al passivo in 16 partite per la miglior retroguardia del torneo. Nei 6 successi consecutivi c’è sempre stato un clean sheet e ben 17 realizzazioni all’attivo: quando una rosa non subisce, il risultato é assicurato. Il reparto é attento, alto e compatto e si muove in perfetta sincronia con i terzini che svolgono la maggior parte del lavoro, con frequenti movimenti offensivi e difensivi. Quando i laterali salgono, uno tra Koopmeiners e De Wit si abbassa, dando maggior copertura alla difesa che da uno schieramento a 4 passa a 3. Slot ha studiato tutto nei minimi particolari: l’AZ sogna con un equilibrio in campo che non si vedeva da anni.

 

 



Source link

About The Author

Related posts