Il focus sui nostri avversari

Il focus sui nostri avversari


Bologna, 22 ottobre –

 

Tira aria nuova a Napoli, uno di quei luoghi che con quel panorama può dire ciò che vuole. Tredici stagioni dopo di nuovo quassù, pronta a battagliare. Pur da neopromossa la Gevi ha subito messo in chiaro che non c’è un abisso per restarci, ma certamente quel fossato diritto che separa le aspirazioni dai traguardi: non è largo, però saltarlo sarà per molte la vera sfida.

Tra gli azzurri Markus Mcduffie non ha rivali (14,8 punti in 27,5 minuti), Jason Rich, Arnas Velicka e Josh Mayo piazzano altri colpi forti (tutti sopra gli 11 di media), l’ex reggiano Frank Elegar controlla l’area (6,5 carambole a gara). Dal campo timida (16a come conclusioni) ma precisa (3a col 49,4%), Napoli colpisce meglio da lontano (3a con 26,5 tentativi, 4a col 42,5%). Un assetto in grado di svariare con McDuffie e Marini ali tattiche, se serve la corsa, o con Parks, Zerini ed Elegar assieme, se occorre più presenza in area. Ci sarà aria di festa annunciata, all’ora di pranzo del Palabarbuto, a metà strada tra Bagnoli e Fuorigrotta proprio a due passi dal tempio pallonaro ora intitolato a Diego, impaziente d’attesa verso i Campioni d’Italia. Anche contro quell’aria la Segafredo, giovane e traboccante di energia, dovrà giocare tappandosi occhi ed orecchie, frullata in un amen tra il Mar di Marmara e il Golfo partenopeo. Davanti al suo pubblico Napoli ha già avuto ammaestramenti in stagione, la vittoria su Treviso è stata pura pedagogia di gruppo e, se qualcuno dei suoi pensa ad una partita di volate o di dribbling dietro la schiena, Sacripanti l’avrà già avvertito di disporsi, invece, alla solita concretezza: buone letture difensive, circolazione di palla e grandissima intensità. Questo il menù del pranzo campano.

 

The post Il focus sui nostri avversari first appeared on Virtus Pallacanestro Bologna.



Source link

About The Author

Related posts