Il focus sui nostri avversari

Il focus sui nostri avversari


Bologna, 28 ottobre –

 

Idealmente fasciata in un lungo abito bianco, da fascinosa neopromossa alla prima volta in Serie A in 66 anni di storia, la Bertram Derthona ritrova la Segafredo per la seconda volta in stagione. Disegnata com’è oggi, se ancora non può accogliere un profilo elevato, presenta varie attrattive: in campionato ha finora chiuso le sue cinque partite con 76,2 punti di media, tirando dal campo col 42,4%, da tre col 36,2, i liberi col 78,9, aggiungendo 16,4 assist e vorrebbe magari anche la prima vittoria in casa, dopo due successi su tre viaggi.

Chris Wright, la sua anima di centrocampo, ha finora surrogato 11,2 punti, Tyler Cain è stato il cemento su cui fortificare l’area con 10,4 rimbalzi a gara. Insieme a Daum, top scorer con 13,2 a gara, Sanders e Filloy hanno guidato la squadra sulle strade giuste condensando il tutto. Oltre loro cinque anche Bruno Mascolo sfiora i 20’ in campo, mentre Filloy e Macura, ex promessa in odor di NBA, sono i più assidui tiratori dalla lunga sommando in due 10 conclusioni a gara. L’impressione è che i piemontesi non abbiano qualcosa che passa solo per gli schemi, ma una coesione, in divenire, già molto incoraggiante, rigenerati anche da una panchina che porta in dote 26,4 punti, non tantissimi meno dei 49,8 del quintetto iniziale. Chiaro, sulla carta la Segafredo resta padrona, più forte, più astuta, più cinica, dopo Napoli pure ferita, con optionals in più e vigile in difesa, la terza migliore in campionato. A coach Ramondino certamente sovverrà la memoria di quella gara a Casalecchio quando il lungo choc del 18+18 di Kevin Hervey fu fatale anche dopo che, a fatica, la truppa s’era rimessa in moto con la rimonta da -12 a pochi passi dal traguardo.

The post Il focus sui nostri avversari first appeared on Virtus Pallacanestro Bologna.



Source link

About The Author

Related posts