Il focus sulle nostre avversarie

Il focus sulle nostre avversarie


Bologna, 26 novembre –

 

Poca, idealmente, sarà la distanza fisica che la Virtus dovrà coprire per decidere il suo futuro. Tra la partita interna in coppa contro Carolò e la trasferta a Faenza per il campionato, passano poco più di 60 km che potrebbero racchiudere tanto del riscatto della Segafredo dopo la sconfitta in EuroCup. Faenza, osservando la classifica, potrebbe sembrare avversario ampiamente alla portata in quanto neopromossa e pertanto ancora in fase di evoluzione con un roster profondamente mutato dallo scorso anno e dallo scorso campionato. Così però non è, perché essendo squadra giovane vive di quelle folate energiche tipiche della gioventù, capace di segnarne solo 38 contro Venezia, ma di difendersi con onore contro Schio.

Sotto canestro si giocherà uno scontro già visto in altre uscite, tra la Kunaiuyi-Akpanah e Turner che viaggiano su medie molto simili a rimbalzo: se la prima può vantare su una media di 13 rimbalzi a partita con a referto già sette gare, la giocatrice originaria di Pearland ha garantito la stessa media (12 a gara) ma con la età delle partite giocate. Terzultimo attacco dall’interno dell’area e penultimo da oltre l’arco: con queste posizioni Faenza viaggia con una media di 55-60 punti a partita, concedendone in media 70, lasciando spesso spazio a vere e proprie imbarcate. Davis (12.7 a partita) e Policari (10 pt per lei) rappresentano i principali pericoli di una squadra che non ha un vero e proprio leader ma si affida idealmente a giocatrici diverse ogni partita, motivo di preoccupazioni per coach Sguizer. Partita che la Virtus deve affrontare nella migliore delle condizioni per restare incollata alle posizioni di vertice in campionato e ricominciare ad aggiungere punti in classifica.

The post Il focus sulle nostre avversarie first appeared on Virtus Pallacanestro Bologna.



Source link

About The Author

Related posts