Il Lipsia ritrova Werner e vede i quarti di finale

Il Lipsia ritrova Werner e vede i quarti di finale


Werner è tornato al goal nella serata più importante; il Lipsia vince in casa del Tottenham e vede i quarti di finale di Champions.

Di:

19 Febbraio 2020 Alle 23:36

Cinque partite, tra Bundesliga e DFB-Pokal, senza segnare; Werner, a distanza di quattrocentocinquanta minuti, rompe il digiuno. L’attaccante ha deciso di tornare ad esultare nella serata più importante, l’andata dell’ottavo di finale di Champions League. Il Lipsia si presentava a Londra con la sensazione, forte, di aver ritrovato quella fiducia persa nelle scorse settimane; sensazione confermata nell’arco dei novanta minuti con i ragazzi di Nagelsmann capaci di prendersi una vittoria estremamente importante in ottica qualificazione. Alla Red Bull Arena, infatti, il Lipsia partirà con i favori del pronostico ma attenzione a un Tottenham che, in passato, ha dimostrato di non mollare mai.

Tottenham, assenze pesanti

Kane, Sissoko e Son; affrontare l’ottavo di finale, contro il Lipsia, senza tre elementi così importanti era veramente difficile. Il Tottenham, tolto lo shock dei minuti iniziali, ha giocato una buona partita per le possibilità a disposizione. Mourinho, probabilmente, avrebbe voluto affrontare il ritorno con un risultato diverso ma attenzione a considerare morta la squadra dello Special One. L’esperienza del tecnico portoghese potrebbe essere determinante in ottica rimonta; per qualificarsi ai quarti, però, servirà maggiore coraggio e la voglia di compiere una piccola impresa. Le assenze sono tanti e pesano ma gli Spurs possono ancora sperare nel passaggio del turno.

Werner e un sogno che continua

Un calcio di rigore che può significare quarti di finale; la rete di Werner regala, al Lipsia, una buona fetta di qualificazione al prossimo turno. I Roten hanno giocato un match consapevole e questa, probabilmente, è la notizia più importante nella serata europea. Settanta minuti disputati ad alta intensità, con l’attenzione, il coraggio e la voglio di continuare il sogno chiamato Champions; il calo, negli ultimi minuti, è dovuto anche alla poca esperienza ma oggi è stata premiata la qualità (e non è poca) a disposizione di Nagelsmann. Il Lipsia, il prossimo dieci marzo, potrà festeggiare l’ennesima serata di una stagione magica.



Source link

About The Author

Related posts