Isak gela il Bernabeu e trascina la Real Sociedad in semifinale

Isak gela il Bernabeu e trascina la Real Sociedad in semifinale


La Real Sociedad compie l’impresa: quattro a uno al Bernabeu e Real Madrid eliminato. Protagonista Isak, autore di una doppietta.

Di:

6 Febbraio 2020 Alle 21:27

In Copa del Rey era il momento del Real Madrid; i ragazzi di Zidane ospitavano la Real Sociedad con l’obiettivo di accedere alla semifinale. Missione completamente fallita; al Bernabeu, infatti, è andato in scena un vero e proprio horror calcistico con la capolista della Liga demolita da un super Isak. L’attaccante svedese, con due goal e un assist, ha trascinato i suoi al turno successivo. Doppietta che permette al giocatore di diventare capocannoniere della competizione con sette reti. A nulla è servita la reazione nervosa dei padroni di casa nei minuti finali. Il Real Madrid esce dalla Copa e per Zidane continua l’incubo in questo torneo.

Zidane, maledetta Copa

Nella straordinaria carriera di Zidane sulla panchina del Real Madrid esiste un solo neo: la Copa del Rey, unico torneo che il tecnico francese non riesce a conquistare. Questa sera non è andata meglio a causa di una Real Sociedad brava ad aggredire una squadra che, prima di oggi aveva subito solo tre goal in otto gare considerando tutte le competizioni. Oggi i goal al passivo sono stati quattro, complice la non perfetta prestazione di Areola (soprattutto in occasione dell’uno a zero). Sconfitta pesante e inaspettata visto il momento che stava attraversando il Real. Uno dei motivi di questa eliminazione è da attribuire all’assenza di Casemiro; il centrocampista brasiliano è troppo importante per gli schemi di Zidane e oggi ne abbiamo avuto una chiara dimostrazione.

Real Sociedad, impresa compiuta

L’occasione avuta da Sergio Ramos poteva portare la gara ai supplementari e far crollare psicologicamente i ragazzi di Alguacil Barrenetxea; il destino ha voluto premiare la Real Sociedad in quella che è una vera e propria impresa. Il successo è arrivato grazie a Isak, autore di una prestazione sensazionale. L’attaccante classe 1999 si è preso la scena in uno degli stadi più importanti d’Europa.

Dopo l’Atletico, esce anche il Real. Serata da incubo per Zidane, l’ennesima in una competizione indigesta al tecnico francese



Source link

About The Author

Related posts