La salvezza del Mainz

La salvezza del Mainz


Il Mainz, nell’ultimo turno, ha conquistato la salvezza; andiamo a spiegare i motivi che hanno permesso alla squadra di raggiungere l’obiettivo.

Di:

23 Giugno 2020 Alle 12:00

Nell’ultimo turno di Bundesliga sono stati emessi altri due verdetti: Wolfsburg ed Hoffenheim si sono qualificate per la prossima Europa League mentre il Mainz, grazie al successo per tre a uno sul Werder Brema, ha festeggiato l’undicesima salvezza consecutiva. Obiettivo raggiunto nel penultimo atto di una stagione lunga, complessa e in cui i Nullfünfer non hanno espresso al massimo le potenzialità a disposizione. Alla fine, però, quello che conta è il risultato e i ragazzi di Beierlorzer lo hanno raggiunto; andiamo a vedere i motivi che hanno permesso al Mainz di restare nella massima serie tedesca.

Mainz, i tre fattori che hanno portato alla salvezza

Beierlorzer, la rivincita del tecnico

Dall’esonero con il Colonia il nove novembre 2019 (dopo la sconfitta interna con l’Hoffenheim) alla panchina del Mainz. Il tutto in soli nove giorni; passaggio che ha rappresentato un vero e proprio riscatto per Beierlorzer capace di conquistare diciassette punti nelle prime quattordici giornate. Un bottino che ha permesso ai Nullfünfer di andarsi a prendere la salvezza; il tecnico è riuscito, per buona parte della stagione, a far esprimere il massimo dai suoi giocatori.

Quaison

Uno dei pochi giocatori ad aver mantenuto lo stesso livello di prestazione è stato Robin Quaison autore di una grande prestazione (con goal) nell’ultima giornata di campionato. Giocatore dal talento immenso in grado di saltare costantemente l’uomo, può ricoprire tutte e tre i ruoli della trequarti. In questa stagione ha realizzato tredici goal e due assist dimostrando di essere l’elemento più importante della rosa.

Baku

Altro giocatore determinante, per il raggiungimento della salvezza, è stato Baku; il classe 1998, al Mainz fin dalle giovanili, si è imposto definitivamente nel corso di questo campionato. Giocatore brevilineo, veloce, fisico e duttile può ricoprire sia il mediano davanti alla difesa sia l’esterno basso con grande propensione alla fase di spinta. E’ stato uno dei più presenti nel campionato del Mainz a dimostrazione di quanto sia fondamentale per l’intera squadra.



Source link

About The Author

Related posts