l’Alanyaspor cala il poker guidato da Cisse

l’Alanyaspor cala il poker guidato da Cisse


Continua il momento buio del Galatasaray che crolla anche sul campo dell’Alanyanspor: Cisse guida il poker che affossa definitivamente Terim.

Il Galatasaray non riesce più a vincere ed incassa il terzo ko dalla ripresa del campionato: salgono a sette le gare senza successo e la discesa è verticale, con l’Europa in bilico. Il Besiktas ha un’altra possibilità: se dovesse trionfare contro Kasimpasa volerebbe al quarto posto, scalzando i ragazzi di Terim dall’ultimo pass utile per l’Europa. L’Alanyaspor regala un ottimo calcio, con un Cisse in stato di grazia che torna in vetta alla classifica cannonieri: un 4-1 che non ammette repliche e sottolinea ancora più marcatamente i grandi problemi che stanno penalizzando il club di Istanbul.

CISSE AFFONDA IL GALATASARAY: IL BESIKTAS HA UN’ALTRA OCCASIONE DI SORPASSO

Altra notte nerissima per il Galatasaray che continua ad aggiungere numeri negativi ad una crisi senza fine: i giallorossi crollano anche al Bahcesehir Okullan Stadium contro un’Alanyaspor aggressivo e con le idee chiarissime sul proprio gioco. I ragazzi di Terim dimostrano, ancora una volta, di non avere carattere e soprattutto degli schemi sui quali fare affidamento. Dalla ripresa della Super Lig neanche una vittoria con 2 pareggi e ben 3 ko che hanno messo in bilico anche la qualificazione all’Europa League.

La partita inizia subito con i padroni di casa pronti a dettare legge e un Galatasaray accorto ma in grado di rispondere colpo su colpo. La prima frazione di gioco è equilibrata con una sola differenza: l’Alanyaspor si porta sul 2-0 poco prima del duplice fischio sfruttando lo stesso numero di occasioni dell’avversario. A rompere l’equilibrio è  Cisse, autore della doppietta fatale ai giallorossi: l’attaccante sta disputando una stagione magica e lo dimostrano i suoi 9 gol nelle ultime 5 partite (contando anche l’impegno in coppa di Turchia, vinto per 4-0 grazie ad una sua tripletta). Il trentacinquenne sta vivendo la sua miglior annata in carriera con 22 realizzazioni in 30 partite disputare: in passato non si è neanche avvicinato a questo traguardo, fermandosi a quota 16 centri. In Turchia ha sicuramente trovato la sua dimensione dove può tranquillamente chiudere la carriera a suon di gol. A far terminare i primi 45 minuti ci pensa Buyuk che, in pieno recupero, accorcia le distanze dando una speranza ai suoi compagni.

Nella ripresa, il Galatasaray prova a sfondare il fortino nemico, mettendoci tutto l’impegno e la forza a disposizione: purtroppo manca un vero attaccante come Falcao, capace di far centro anche alla minima occasione. Nel finale, l’Alanyaspor dilaga senza pietà con Bakasetas e Pektemek che rendono ancora più rotonda e pesante la sconfitta. Vincento contro i diretti rivali, i padroni di casa si portano ad un solo punto dai giallorossi, sperando nel miracolo di accedere ai preliminari di Europa League. Il Galatasaray è sempre più pericolante: il Besiktas, già questa sera, può balzare al quarto posto con l’Alanyaspor alle calcagna, pronto a prendersi il pass per i preliminari al primo passo falso. Altri 4 gol incassati per un totale di 15 in 5 partite dalla ripresa post COVID. Terim ha tantissimo lavoro da fare per salvare una stagione completamente negativa e che rischia di peggiorare.

 



Source link

About The Author

Related posts