Le cinque più belle vittorie della Juventus in Francia

Le cinque più belle vittorie della Juventus in Francia


Di:

26 Febbraio 2020 Alle 9:23

La Juventus spera di poter avere i suoi tifosi nella sfida di ritorno, ma intanto deve pensare a fare una grande partita già all’andata nella tana del Lione. Un campo spesso amico ai bianconeri, come altri stadi in terra transalpina, e anche Sarri vuole mettere la sua firma nella storia di queste vittorie juventine. Ed ecco a voi le cinque più belle vittorie in Francia della Vecchia Signora.

PARIS SAINT-GERMAIN-JUVENTUS 0-1 COPPA UEFA 1992-93
Negli anni ’90 la Coppa Uefa era una delle competizioni più amate dalle squadre italiane e che ha regalato i maggiori successi e soddisfazioni. Le sfide tra Juventus e Paris Saint Germain divennero una classica del calcio europeo e l’apice lo si toccò nella semifinale del 1993. Due sfide fantastiche che contribuirono a elevare Roberto Baggio a simbolo del calcio europeo. Nell’andata al Delle Alpi fu proprio il campione di Caldogno a raddrizzare una sfida iniziata male causa il vantaggio francese di Weah e una sua doppietta aveva dato un piccolo vantaggio ai bianconeri. Il 2-1 però non poteva lasciare tranquilli e a Parigi iniziò un vero e proprio assedio con Rampulla grande protagonista. Quando mancava poco meno di un quarto d’ora al termine fu ancora il Divin Codino a girarsi di scatto e di sinistro freddare un Lama coperto e sorpreso. Baggio l’aveva fatto ancora e lo 0-1 al Parco dei Principi voleva dire finale contro il Borussia Dortmund che permise alla Juventus di mettere in bacheca la sua terza Coppa Uefa.

PARIS SAINT-GERMAIN-JUVENTUS 1-6 SUPERCOPPA EUROPEA 1996
A fine anni ’90 la Supercoppa Europea era un po’ diversa rispetto a quella che conosciamo oggi. Prima di tutto i vincitori della Champions League dovevano affrontare i campioni in Coppa delle Coppe e la sfida era di andata e ritorno. Nel 1996, anzi nel febbraio 1997, erano Paris Saint Germain e Juventus a scontrarsi per l’ultimo titolo europeo della stagione ma il risultato non fu mai in discussione. A Parigi sembrò che i padroni di casa non fossero mai scesi in campo e a divertirsi furono soprattutto le seconde linee bianconere. Nel primo tempo la sfida era già sullo 0-4 grazie alla rete di Porrini, Ferrara e alla doppietta di Padovano. La squadra di Ricardo Gomes era allibita e trovò il gol della bandiera nella ripresa col rigore di Raì, ma nel finale Lombardo e Amoruso diedero fine al set col punteggio di 1-6. Un vero trionfo bissato nella gara di ritorno, giocata a Palermo, con un altro netto 3-1 che diede la Coppa ai bianconeri.

LIONE-JUVENTUS 0-1 EUROPA LEAGUE 2013-14
Il ciclo vincente della Juventus in Serie A era già iniziato da qualche anno eppure in Europa la truppa di Antonio Conte sembrava non convincere. Eliminati nei gironi di Champions League dal Galatasaray i bianconeri furono costretti a consolarsi con l’Europa League e ai quarti di finale ci fu l’interessantissima doppia sfida col Lione. L’andata venne giocata alla Gerland e i padroni di casa misero in seria difficoltà la Vecchia Signora, ma la superiorità tecnica italiana si vide e nel finale ecco il gol vittoria. Da un calcio d’angolo di Pirlo ne scaturì un parapiglia in area di rigore e il più lesto ad arrivare sul pallone fu Bonucci che in scivolata trafisse Lopes per lo 0-1 decisivo. Una settimana dopo arrivò un’altra vittoria per 2-1, ma in semifinale fu il Benfica a fermare la corsa juventina.

LIONE-JUVENTUS 0-1 CHAMPIONS LEAGUE 2016-17
Dopo la finale di due anni prima la Juventus voleva continuare a essere protagonista in Champions League e già dalla fase a gironi era importante vincere ottenendo il primo posto e la sfida con il Lione era di primaria importanza. Il pareggio in casa contro il Siviglia obbligava i ragazzi di Allegri a fare risultato pieno, ma la sfide fu molto più complicata del previsto. Il polacco Marciniak fischiò un calcio di rigore per i francesi ma Buffon fu strepitoso a stregare Lacazette e a tenere il punteggio sullo 0-0. Le barricate difensive dovettero ergersi ancora di più quando a inizio secondo tempo venne espulso per doppia ammonizione Lemina, ma la superiorità numerica paradossalmente inibì il Lione che si sentì obbligato a vincere. A un quarto d’ora dalla fine ecco allora l’invenzione di Cuadrado che dal nulla fece partire un tiro da posizione angolata che trovò impreparato sul primo palo Lopes. Una rete importantissima che permise alla Juve di guadagnare tre punti d’oro verso la vittoria del proprio girone.

MONACO-JUVENTUS 0-2 CHAMPIONS LEAGUE 2016-17
Nella Champions League 2016-17 le sfide in terra francese furono dei passaggi fondamentali verso la finale e dopo il Lione ecco che la Vecchia Signora dovette piegare la sorpresa Monaco in semifinale. La squadra del Principato si stava avviando a una clamorosa vittoria della Ligue 1 e le prestigiose qualificazioni ai danni di Manchester City e Borussia Dortmund non potevano permettere cali di tensione alla Juventus. L’andata venne giocata in casa dei monegaschi al Stade Louis II e i bianconeri disputarono una delle loro migliori gare internazionali degli ultimi anni. Concentrati dall’inizio alla fine, concedendo il giusto al pericolosissimo duo d’attacco Falcao-Mbappè e risolvendo la sfida grazie a un duo sudamericano. Il brasiliano Dani Alves giocò la sua più bella partita in bianconero confezionando due assist al bacio per l’argentino Higuaín, che finalmente si sbloccò nelle gare a eliminazione diretta, e con due reti battè Subašić e lo 0-2 finale regalava di fatto la finale ai bianconeri. Il 2-1 del ritorno garantì l’ultimo atto ai torinesi, ma a Cardiff fu il Real a festeggiare.



Source link

About The Author

Related posts