L’Espanyol retrocede: il Barça a fatica vince per 1-0

L’Espanyol retrocede: il Barça a fatica vince per 1-0


Il Barcellona per tenere aperta la Liga, l’Espanyol per l’orgoglio di una gara che potrebbe ritornare sui grandi schermi solo tra due stagioni: al Camp Nou va in scena un derby catalano vitale, tanto per i blaugrana quanto per i periquitos. Alla fine, i padroni di casa l’hanno spuntata, condannando i rivali alla retrocessione.

La sfortuna dell’Espanyol salva il Barça dallo svantaggio

Il primo tempo riassume perfettamente il momento, e più in generale la stagione, delle due squadre. Rufete presenta un Espanyol solido e compatto quanto gagliardo, pronto a sfruttare qualsiasi errore dei padroni di casa in contropiede. E ci riesce, per ben due volte nei primi 45′, colpendo anche un palo: la sorte non ha sorriso ai periquitos in quasi nessun momento dell’anno, e non lo ha fatto nemmeno in una gara valevole più per la gloria che per la classifica. Gli ospiti avevano davvero poco da perdere: la retrocessione in Segunda Division mancava solo dell’ufficialità (poi arrivata), ma la grinta mista ad un Barcellona impacciato e senza idee, per poco non li ha premiati. Setién propone il tridente pesante: Messi, Griezmann e Suarez deludono, come i restanti 8 calciatori in azulgrana, e, tra ter Stegen e dea bendata, tornano negli spogliatoi sul pari a reti inviolate.

Getty Images

Le espulsioni, la paura, poi il pistolero colpisce

Inizio di ripresa che regala qualche palpitazione di troppo ad ambedue le squadre: Ansu Fati contende a Calero un palla entrando a gamba tesa e viene mandato negli spogliatoi solo 4 minuti dopo il suo ingresso; qualche istante più tardi, Pol Lozano interviene ancor più platealmente su Piqué ed il VAR ristabilisce la parità numerica. Derby che continua quindi in 10 contro 10, ma il Barça trova il suo uomo in più in Luis Suarez: l’uruguaiano scaraventa in porta la sfera da pochi passi, dopo una bella combinazione tra Griezmann e Messi. Il tridente si rende, quindi, decisivo, provando ad incanalare il match nei giusti binari. L’Espanyol, dal canto suo, non ha mai mollato, dando proseguo ad una prova di cuore e d’orgoglio e continuando a mettere in difficoltà i rivali, più imbrigliati ed in conflitto con sé stessi che altro.

Undecisimo derby consecutivo vinto dai blaugrana, che dunque sanciscono la retrocessione dei periquitos in Segunda dopo ben 27 anni.



Source link

About The Author

Related posts