L’Osasuna insegue l’Europa, la Real Sociedad si rialza

L’Osasuna insegue l’Europa, la Real Sociedad si rialza


Continua la corsa dell’Osasuna, tra le squadre rivelazione della Liga e certamente la più in forma dalla ripresa del campionato: lo 0-2 ai danni dell’Eibar permette ai rojillos di inseguire il sogno europeo. Nel mentre, l’Espanyol sogna per un’ora l’impresa nei Paesi Baschi: la Real Sociedad ribalta il match nella ripresa e continua la rincorsa all’Europa League.

  • La gara del Municipal de Ipurua l’ha decisa Rubén Garcìa, che con un gol per tempo regala tre punti pesantissimi ad Elustondo: la vittoria dell’Athletic Bilbao sul Valencia ha parzialmente accorciato la classifica per l’approdo in Europa League. Per l’Osasuna, partito con l’obiettivo salvezza ed arrivato a raggiungerlo ampiamente a 5 giornate dal termine, ora è importante gettare un’occhiata anche a chi la precede. La bagarre potrebbe trascinarsi al fotofinish ed i navarri, vista la condizione fisica ottimale e l’entusiasmo, possono sperare anche nell’impresa. Certo, un Rubén Garcìa che spedisce una punizione dritta sotto l’incrocio nel primo tempo e finalizza da rapace una grande azione nel secondo non può che far comodo alla causa.

Getty Images

  • Al Municipal de Anoeta la Real Sociedad, ancora ferita dopo il beffardo 2-1 di Getafe, ha rischiato di complicarsi ulteriormente la strada per l’obiettivo europeo. Il bottino pieno, alla fine, è arrivato: adesso i punti in classifica sono 50 e, francamente, le sette distanze dal Siviglia sembrano insormontabili. Di sicuro, l’Europa League resta abbordabile ed occhio al match di serata tra Real Madrid e Getafe, che proprio in quest’ottica potrà dire molto. Dopo il vantaggio dei catalani con David Lopez nel primo tempo e durato fino all’ora di gioco circa, ci hanno pensato Willian José ed Isak a ribaltare il risultato. Rufete ed i suoi sono ormai destinati alla Segunda, seppur una vittoria, oltre a dar morale, avrebbe riacceso una flebile speranza.

Getty Images

Se la salvezza sembra, ormai, cosa fatta, l’Europa è ancora appetibile da tanti club: sarà una volata finale incandescente in Spagna.



Source link

About The Author

Related posts