Mai considerare morto il Bayern Monaco

Mai considerare morto il Bayern Monaco


Il Bayern Monaco perde con il Gladbach e scivola a sette punti dal primo posto. Distacco importante ma i bavaresi sono ancora in corsa.

Di:

8 dicembre 2019 Alle 14:00

Una sconfitta pesante, dopo l’iniziale vantaggio, arrivata nel finale a causa di una follia di Javi Martinez; il Bayern Monaco perde due a uno con il Borussia Mochengladbach e scivola a sette lunghezze dalla vetta. Distacco importante ma guai a considerare Muller e compagni fuori dalla lotta per il Meisterschale; l’esempio perfetto lo abbiamo avuto nella scorsa stagione quando i bavaresi alla terzultima giornata del girone di andata (stessa situazione di quest’anno) erano a nove punti dalla capolista Dortmund. Alla fine vinse il Bayern Monaco e non bisogna assolutamente escludere che la situazione possa ripetersi.

Bayern Monaco, serve la svolta

I problemi del Bayern Monaco sono molti a partire da una difesa che, a causa degli infortunati (Boateng, contro il Borussia, è dovuto uscire per un problema fisico), non riesce a dare quelle garanzie necessarie per essere al comando della classifica. Il secondo, immenso, problema riguarda la poca cattiveria sotto porta; la squadra, tra Leverkusen e Monchengladbach, ha creato molto più di quanto sia riuscita a concretizzare. Aspetto assolutamente da migliorare se si vuole riprendere il filo del discorso. Altra difficoltà riguarda l’andamento esterno dei bavaresi: in sette partite sono arrivate tre vittorie, due pareggi e due sconfitte. Un rendimento decisamente non da Bayern che, lontano dall’Allianz Arena, ha perso sette punti da situazioni di vantaggio. A questo si deve aggiungere il cambio in panchina ma soprattutto una concorrenza diversa rispetto alla passata stagione; Monchengladbach e Lipsia, infatti, stanno dimostrando di poter dar vita a un duello tanto inedito quanto spettacolare per la conquista del Meisterschale. Infine la classifica; i bavaresi sono settimi e la voglia di recuperare posizioni potrebbe giocare un brutto scherzo. Bisogna ritrovare serenità a partire dalla sfida interna con il Werder Brema: impegno di fondamentale importanza per ripartire e iniziare la rincorsa all’ottavo successo in Bundesliga.

Flick è l’uomo giusto?

La domanda è piuttosto lecita: Flick è l’uomo giusto per guidare la rincorsa del Bayern? Il tecnico, nelle prime uscite, aveva ottenuto quattro vittorie con sedici goal fatti e nessuno subito ma soprattutto aveva avuto il merito di far tornare protagonista Muller, poco considerato dalla gestione Kovac. I bavaresi sembravano finalmente guariti dopo una prima parte di stagione fatta di alti e bassi; le ultime due sconfitte hanno minato le sicurezze del tecnico. Cambiare nuovamente allenatore, però, non sembra essere la decisione migliore. La squadra ha bisogno di certezze per riuscire in quella che sembra essere una vera e propria impresa. Avanti con Flick e con la certezza di poter tornare in testa alla classifica.



Source link

About The Author

Related posts