Nacho manda il Real Madrid in testa alla classifica

Nacho manda il Real Madrid in testa alla classifica


Nacho regala tre punti fondamentali al Real Madrid. I ragazzi di Zidane, con questo successo, si portano da soli al comdando della classifica.

Di:

26 Gennaio 2020 Alle 23:30

Tre punti fondamentali in una partita complicatissima; il Real Madrid, sul campo del Valladolid, era obbligato a conquistare i tre punti per sfruttare la sconfitta del Barcellona nella giornata di ieri e volare in solitaria al comando della classifica. I ragazzi di Zidane non hanno giocato una gran partita e il merito va soprattutto ai padroni di casa bravi a complicare la vita delle Merengues facendo densità per tutti i novanta minuti. Alla fine, però, il Real è riuscito a uscire dal campo con i tre punti; il match winner è stato Nacho, protagonista di una settimana decisamente particolare.

Nacho, un goal deciso dal destino

La favola di Nacho inizia al minuto ottantasette del match di settimana scorsa contro il Siviglia; l’ammonizione di Carvajal, diffidato, costringe lo spagnolo a restare a casa. Titolare Odriozola? Sarebbe questa la soluzione se non fosse per il Bayern Monaco. I bavaresi, alla ricerca di un terzino, decidono di puntare sul giocatore del Real Madrid. Questo lascia a disposizione di Zidane il solo Nacho. La prestazione del numero sei è stata perfetta: attento in copertura, propositivo in fase offensiva e soprattutto decisivo con un goal pesantissimo. Un colpo di testa che vale doppio: manda il Real Madrid in testa alla classifica e porta tanto entusiasmo nella settima che porta al derby con l’Atletico

Oltre a Nacho questa sera sono arrivate risposte positive anche dall’altro terzino di “riserva”, Mendy bravo in entrambe le fasi di gioco. La sfida contro il Valladolid ha messo in evidenza un Benzema non ancora al meglio della forma. L’attaccante francese deve ritrovare al più presto la condizione migliore considerando come il sostituto, Jovic, non riesca ad inserirsi nel sistema di gioco del Real. La notizia più importante per Zidane, però, è il primato solitario in classifica; il campionato è ancora lungo ma questa sera le Merengues hanno mandato un messaggio forte e chiaro.



Source link

About The Author

Related posts