Olivier Giroud, la riserva del Chelsea che incide ancora

Olivier Giroud, la riserva del Chelsea che incide ancora


La riserva che non tradisce mai: anche in questa stagione Olivier Giroud è stata l’arma in più del Chelsea con i suoi colpi di testa da record

Di:

15 Luglio 2020 Alle 13:30

Potrebbe sembrare ormai troppo vecchio per i nuovi piani di Frank Lampard, deciso a puntare su un Chelsea decisamente più giovane e dinamico, ma Olivier Giroud continua a essere una delle armi più pericolose della sua squadra. Alla soglia dei 34 anni il francese è ancora capace di incidere ogni volta che è chiamato in causa, diventando a tutti gli effetti la riserva di lusso infallibile.

La concorrenza in avanti è da brividi, soprattutto dopo gli acquisti di Timo Werner e Hakim Ziyech, ma Giroud non ha mai sofferto questa condizione. Anzi, è proprio da seconda scelta che forse riesce a dare il suo meglio: Lampard ha deciso di dargli una chance come titolare soltanto poche volte in questa stagione, ma in ogni partita giocata l’attaccante francese è stato letale. Per la prima volta da quando veste la maglia dei Blues, Giroud ha segnato per 3 partite consecutive in cui è stato scelto dal primo minuto, avvicinandosi di molto al record di 6 match stabilito quando era ancora all’Arsenal.

Photo by RICHARD HEATHCOTE/POOL/AFP via Getty Images

Inoltre ha segnato in 6 delle ultime 8 partite giocate da titolare, numeri impressionanti per quello che a tutti gli effetti è uno degli attaccanti più sottovalutati della Premier League, il campionato dove ha lasciato segni indelebili grazie alla specialità di casa, i colpi di testa. Sì, perché fin dal suo debutto in Inghilterra con i Gunners nel 2012, Giroud ha segnato in tutto 31 reti di testa, almeno 5 in più di qualsiasi altro giocatore in questo lasso di tempo. E non è un caso che a decidere la partita contro il Norwich e a restituire il terzo posto al Chelsea sia stata proprio una sua incornata.

A Londra il francese è felice e non sembra intenzionato a partire, nonostante l’attacco stia diventando il reparto più affollato della squadra e di conseguenza potrebbe avere molto meno spazio di quello che gli viene concesso adesso. Ma per Lampard potrebbe essere un aiuto prezioso: la sua grande esperienza sarà sicuramente la guida giusta per i suoi giovanissimi colleghi che avranno la fortuna di avere un maestro in mezzo al campo che conosce perfettamente la Premier League e i suoi segreti.



Source link

About The Author

Related posts