Pogba tra l’infortunio, la pausa e il rientro in campo

Pogba tra l’infortunio, la pausa e il rientro in campo


Old Trafford, 26 dicembre 2019. Lo United batte il Newcastle 4-1 e dà continuità al lancio dei giovani che Solskjaer ha messo in atto in una stagione altalenante, ma che potrebbe dare delle soddisfazioni ai Red Devils, ancora in corsa per la qualificazione in Champions, per l’FA Cup e l’Europa League. Coronavirus permettendo. Ma proprio l’epidemia diffusasi in tutta Europa potrebbe giocare a favore dello United, che proprio in quel Boxing day perdeva una pedina fondamentale del suo centrocampo: Paul Pogba.

Il tormento alla caviglia, la riabilitazione, il compleanno

Il nazionale francese, costretto ad operarsi ad inizio 2020, ha saltato finora 39 gare stagionali per la caviglia che lo tortura fin da settembre: un calvario che rischiava di fargli issare bandiera bianca in anticipo. Ma non è stata ancora pronunciata la parola fine sull’annata decisamente sfortunata per l’ex Juventus. La diffusione del Covid-19 ha, per ora, bloccato tutti i campionati europei e tante figure appartenenti all’organizzazione nazionale ed internazionale delle competizioni vorrebbero riprendere al più presto la marcia che porterebbe all’europeo estivo (motivo di discussione nella conferenza della prossima settimana). Nel giorno del suo compleanno, Paul Pogba è più fiducioso che mai: recuperare e sterzare in maniera decisa l’andamento di una stagione per lui negativa, ma che ha visto il suo United risollevare la china in un filotto di risultati utili culminato nel derby di Manchester, vinto per 2-0. La sua assenza, colmata da un Fred in stato di grazia, si è fatta sentir meno, ma la possibilità di tornare a vedere il francese in campo accanto al brasiliano stuzzica i tifosi dei Red Devils: un centrocampo dinamico e tecnico, che potrebbe portare soddisfazioni che mancano da un po’ ad Old Trafford. I due classe ’93, nonostante abbiano ancora un’età che li obbliga a crescere ed innalzare il proprio rendimento, possiedono un’esperienza alle spalle tale da renderli punti cardine nel progetto di Solskjaer per far crescere i giovani talenti che hanno deliziato i tifosi dei Red Devils nelle ultime uscite. Paul spera di esserci, ed oltre agli auguri (tanti) che riceverà, ci saranno anche le speranze dello United di rivederlo in campo per questo strano e convulso finale di stagione.





Source link

About The Author

Related posts