poker in casa del Leicester

poker in casa del Leicester


Il Liverpool, di ritorno dal Mondiale per club, passeggia in casa del Leicester. Un successo che dimostra, ancora una volta, la forza dei Reds.

Di:

26 Dicembre 2019 Alle 23:33

Una prova di forza disarmante; il Liverpool, dopo aver vinto il Mondiale per club, riprendeva la Premier League in casa del Leicester; le Foxes, reduci da un punto in due partite, cercavano il riscatto contro l’avversario più difficile da affrontare in questo momento. Al King Power Stadium i ragazzi di Klopp hanno dimostrato di essere la squadra più forte al Mondo; i Reds si sono imposti quattro a zero in casa di quella che, in attesa del Manchester City, è la seconda forza della Premier. Un punto esclamativo su un campionato dominato da Salah e compagni. Questa sera poteva essere complicato per vari motivi (il successo contro il Flamengo, il vantaggio in campionato, la stanchezza); il Liverpool ha vinto, dominato e si avvia a conquistare la Premier.

Liverpool, il poker è servito

L’eroe del Mondiale per club, il man of the match di andata e l’uomo capace di fornire quindici assist nella scorsa stagione. Firmino, Milner e Alexander-Arnold: ecco i protagonisti della serata del King Power Stadium. Il Liverpool riparte da loro per finire un anno meraviglioso nella speranza di viverne uno ancora più bello; l’obiettivo, quella Premier che manca ad Anfield dal 1990, è sempre più vicina. Sono tredici i punti di vantaggio dal secondo posto (con una partita in meno) e la sensazione è quella di una squadra invincibile: secondo miglior attacco, difesa meno battuta e un innesto come Minamino pronto ad arricchire il reparto offensivo dei Reds. Il quattro a zero in casa del Leicester è la firma su una Premier mai in discussione.

Leicester, risveglio amaro

Trentacinque goal in tredici partite prima di fermarsi di fronte al Liverpool; il Leicester si è trovato di fronte una squadra troppo forte sotto tutti i punti di vista. Novanta minuti in balia dell’avversario. I ragazzi di Rodgers sono stati dominati dall’inizio alla fine e hanno avuto la conferma di non poter competere con i Reds per il titolo. Dalla prossima gara bisognerà ritrovare le caratteristiche di qualche settimana se non si vuole perdere di vista l’obiettivo Champions



Source link

About The Author

Related posts