Primavera: Juventus-Bologna 3-2

Primavera: Juventus-Bologna 3-2


La Primavera di Emanuele Troise cede per la seconda volta in quattro giorni alla Juventus con il risultato di 3-2. Si conclude al decimo posto con 15 punti la prima parte di stagione dei rossobl superati oggi pomeriggio da Empoli (17), Torino e Lazio (16).

Il tecnico rossoblù schiera Molla tra i pali, con Lunghi e Agyemang ai lati dei difensori centrali, Saputo – oggi capitano per l’assenza di Mazza – e Khailoti. A centrocampo Grieco agisce da vertice basso mentre Ruffo Luci si gestisce tra fase di copertura e apertura, con Baldursson in posizione più avanzata e gli esterni Juwara-Di Dio a supportare la punta centrale, Uhunamure.

Dopo un buon primo quarto d’ora, nel quale i rossoblù tengono il baricentro alto e costringono la Juventus a fare gli straordinari per costruire azioni di gioco, i padroni di casa passano in vantaggio grazie all’imbucata di Tongya per Da Graca al 18’, che dopo aver messo a segno una doppietta mercoledì apre le marcature anche oggi, bucando Molla da pochi passi. Al 20’ Manolo Portanova – fratello maggiore del nostro Denis e figlio di Daniele – raddoppia per i bianconeri, con un tiro da fuori area che si infila in porta dopo aver toccato il palo. Il Bologna non riesce a reagire, solamente Di Dio scalda i guantoni di Israel con un tiro-cross sul quale poi non riesce il tap-in di Agyemang, seguito poi dal tris bianconero al 38’: Tongya supera Khailoti, arriva sulla linea di fondo e inganna Molla con un tiro sul primo palo. Nel recupero, su sviluppi di un calcio di punizione, nemmeno la fortuna sorride ai rossoblù, che non riescono ad accorciare le distanze con il tiro di Ruffo Luci, stampato sul palo.

Nel secondo tempo, i rossoblù impiegano appena undici minuti per accorciare le distanze, grazie a Juwara, freddo a spedire il pallone all’incrocio su calcio di rigore conquistato da Di Dio per fallo di Dragusin. Sul finire di partita, dopo una ripresa nella quale si è visto l’esordio di Thomas Cossalter (classe 2003), nuovamente l’attaccante gambiano spiazza Israel con un altro tiro dagli undici metri, ma senza riuscire a suonare l’ultima carica per i suoi compagni.

Dopo la sosta natalizia, la Primavera tornerà in campo domenica 12 gennaio, alle 14.30, sotto le Due Torri contro la Lazio.



Source link

About The Author

Related posts