Primavera ko a Pescara: non basta il gol di Baldursson

Primavera ko a Pescara: non basta il gol di Baldursson


Nel posticipo dell’undicesima giornata di campionato la Primavera di Emanuele Troise viene sconfitta 3-1 dal Pescara di Nicola Legrottaglie, mancando l’appuntamento per invertire il trend negativo in trasferta, che ora conta sei sconfitte su altrettante partite. La vittoria di ieri dell’Empoli sulla Roma permette ai toscani di agganciare i rossoblù posizionati al settimo posto della classifica con 15 punti .

Troise per questa trasferta a Pescara ha convocato e messo in campo dal primo minuto anche Gabriele Corbo, che in coppia con Saputo ha formato la coppia di centrali difensivi davanti a Molla; ai lati confermati Lunghi a destra e Visconti a sinistra. In mediana Grieco ha preso posto insieme a Mazza, con il tridente Ruffo Luci-Koutsoupias-Cangiano a supportare la prima punta Juwara.

Nel primo tempo, la prima azione è di marca rossoblù, con il tiro di capitan Mazza che sporca i guanti di un Sorrentino distesosi bene sulla sua sinistra. Nell’azione seguente, però, Masella supera Corbo sulla destra e fa partire un sinistro che beffa Molla sul primo palo seguito, sei minuti dopo, dal raddoppio firmato Melegoni che con un destro piazzato all’angolino non lascia nuovamente scampo all’estremo difensore rossoblù.
Da quel momento, il Bologna inizia piano piano a girare e a proiettarsi nell’area avversaria, senza mai tuttavia impegnare seriamente il numero uno abruzzese: anzi l’occasione più grossa capita ancora sul sinistro di Mazza, il cui tiro supera Sorrentino per poi stamparsi sulla parte centrale della traversa.

Nella seconda frazione i rossoblù hanno in mano il pallino del gioco, ma dalle parti della porta della formazione di casa non arrivano pericoli. A un quarto d’ora dalla fine, dopo i tentativi di Farinelli – che spara alto un pallone da buona posizione – e Cangiano – il cui tiro sfiora la traversa – accorcia le distanze Baldursson, bravo a farsi trovare a due passi dalla linea di porta per finalizzare l’ottimo cross di Koutsoupias. Il gol dell’islandese, però, rischia di diventare subito inutile quando Pavone riparte velocissimo dalla propria difesa e arriva da posizione defilata davanti a Molla, il quale risponde in maniera superlativa. A nulla, tuttavia, valgono le ultime offensive ospiti: Pavone segna anzi il 3-1 all’ultimo minuto di recupero a porta vuota dopo un cross di Melegoni rimpallato da Corbo sulla traversa.

Prossimo appuntamento domenica, alle 10, al Centro Sportivo “Biavati” di Corticella contro la capolista Atalanta.


TABELLINO

PESCARA-BOLOGNA 3-1

PESCARA: Sorrentino; Martella, Manè, Cipolletti, Quacquarelli; Masella (70’ Senghor), Diambò, Melegoni; Pavone, Chiarella (60’ Tringali), Bocic (70’ Mercado). All. Legrottaglie

BOLOGNA: Molla; Lunghi (85’ Di Dio), Saputo, Corbo, Visconti (81’ Acampora); Grieco (61’ Baldursson), Mazza; Ruffo Luci (61’ Farinelli), Koutsoupias, Cangiano; Juwara. All Troise

Arbitro: Galipò di Firenze

Marcatori: 4’ Masella (P), 9’ Melegoni (P), 75’ Baldursson (B), 95’ Pavone (P)

Ammoniti: Manè (P), Mazza (B), Martella (P)



Source link

About The Author

Related posts