Quando il Bayern Monaco non andò in Champions

Quando il Bayern Monaco non andò in Champions


Il Bayern Monaco, nell’ultima giornata, ha ottenuto il pass per la Champions League; l’ultima volta senza Europa fu nella stagione 2007/2008.

Il Bayern Monaco, vincendo contro il Leverkusen, ha ottenuto un verdetto e mezzo: la quasi vittoria del Meisterschale, visto i sette punti di vantaggio sulla seconda in classifica a quattro giornate dal termine della Bundesliga, e l’accesso matematico alla prossima Champions League. Un risultato importante per i bavaresi, quasi scontato visto che la squadra domina il campionato tedesco da ben sette anni; nel lontano 2007, però, il club ha vissuto la peggior stagione chiudendo al quarto posto. Piazzamento che impedì al Bayern di qualificarsi alla massima competizione europea. A distanza di quattordici anni riviviamo l’annus horribilis dei bavaresi.

Bayern Monaco e l’anno da dimenticare

La classifica della Bundesliga 2006/2007 fa abbastanza sorridere: nelle prime tre posizioni, infatti, troviamo lo Stoccarda (ora in Zweite) seguito da Schalke e Werder Brema che, per motivi completamente diversi, stanno vivendo una stagione decisamente complicata. Un campionato difficile per il Bayern Monaco allenato prima da Magath e poi da Hitzfeld senza però trovare la continuità sempre avuta dai bavaresi in Bundesliga; dieci sconfitte e sei pareggi con ben quaranta goal subiti. Un rendimento ben lontano dalla squadra che siamo abituati a vedere ogni settimana; le difficoltà di Schweinsteiger e compagni furono molte a partire da una poca qualità del centrocampo e un reparto offensivo poco incisivo (il club rimediò l’anno successivo con gli arrivi di Kroos, Ribery, Klose e Toni). Non sono la Bundesliga; il club, in quella stagione, non riuscì a fare bene neanche in Champions e in DFB-Pokal dove fu eliminato, rispettivamente, da Milan e Alemannia Aachen. Una stagione decisamente da dimenticare per un club abituato a ben altri standard. Le uniche note positive per i bavaresi furono Lahm e Makaay; il primo con le solite prestazioni di assoluta qualità mentre l’attaccante ha provato a prendersi sulle spalle l’intera squadra. Troppo poco per salvare la peggior stagione degli ultimi venti anni.



Source link

About The Author

Related posts