Riparte la Prem’er Liga nel segno del pareggio e sorride il Krasnodar

Riparte la Prem’er Liga nel segno del pareggio e sorride il Krasnodar


Di:

5 Marzo 2020 Alle 7:44

Riparte il campionato russo e la giornata presentava grandi incontri, su tutti Zenit-Lokomotiv e il derby di Mosca Dinamo-Spartak, ma a farla da padrone sono stati i segni X in schedina. Ben cinque pareggi in otto partite e una sola vera vincitrice a fine turno: il Krasnodar. Ci è voluto più di un tempo ai neroverdi per piegare la resistenza dell’Ufa, ma nella ripresa sono stati decisivi i centri di Berg e il rigore di Ari, fondamentale il Var. La squadra di Matveev era già al secondo posto con un punto di vantaggio su un terzetto di squadre e ora prova ad allungare per guadagnare la piazza che vale la Champions League.
Delle inseguitrici la più contenta è senza dubbio la Lokomotiv Mosca che riesce a tornare da San Pietroburgo con un prezioso 0-0. La partita è risultata essere molto nervosa e molto spigolosa per lunghi tratti, tanto che l’arbitro ha finito per cacciare il tecnico moscovita Semin. Erokhin è stato il più attivo sotto porta colpendo anche un palo, ma alla fine la sua imprecisione stava per costare cara e all’ultimo minuto Lunev è stato favoloso su un contropiede di Aleksey Miranchuk. Lo Zenit perde due punti sul Krasnodar ma resta comunque con un rassicurante margine di otto punti, mentre la Lokomotiv non dovrà più pensare alla trasferta più dura.

Molto deludenti invece i pari di Cska e Rostov che salgono di un solo punto lasciando tutto invariato al terzo posto. La squadra della Capitale deve ringraziare Mário Fernandes che in pieno recupero riesce a evitare una terribile sconfitta con una rete spettacolare contro l’Ural passato in vantaggio grazie alla reti di Bicfalvi. Ottimo il gesto tecnico del trequartista arancionero ma Akinfeev non è sembrato quello dei giorni migliori. Ai gialloblu invece non basta il vantaggio del solito Shomurodov, sempre più uomo immagine di questa Prem’er Liga, per tornare da Grozny con i tre punti. L’Akhmat infatti ha trovato con Roshi il gol del pareggio su rigore e i ragazzi di Karpin mancano l’allungo.
Il derny di Mosca rinsavisce lo Spartak che vince per 0-2 in casa della Dinamo e si allontana dalla zona playout nella quale stava per essere risucchiata. Un gol per tempo di Bakaev e Zobnin e il derby si è tinto di biancorosso. Finiscono in un nulla di fatto anche gli scontri salvezza tra Krykya-Orenburg e Tambov-Rubin Kazan, mentre l’Arsenal rafforza il suo sesto posto valido per l’Europa League vincendo all’ultimo secondo, grazie a un gol di Lutsenko, in casa dell’ultimo Sochi.



Source link

About The Author

Related posts