Un Bologna super espugna Lecce

Un Bologna super espugna Lecce

Un Bologna super espugna Lecce dopo una grande prestazione, peccato il calo nel finale che poteva costare anche un immeritato pareggio, ma la squadra c’è!

Il fatto è che ci credevamo tutti, infatti questa euforia era nell’aria, tanto che molti nostri supporters, per la precisione circa 500 unità, hanno scelto di essere presenti nel settore ospiti in quel di Lecce, il 22 dicembre.

Anche il nostro Sinisa non ha voluto perdersi questo appuntamento e, tramite un volo privato, è sceso in campo a fianco dei suoi ragazzi.

Nella gara di Lecce era importantissimo continuare la striscia positiva, dopo i tanti punti persi per strada in questo campionato ma, soprattutto, era importante fare un grande regalo di Natale a tutti i nostri meravigliosi e unici tifosi. Certo sono di parte ma non mi sono mai nascosto nel dire che, prima di essere un giornalista, sono un inguaribile tifoso del Bologna, con l’aggravante di una forte bolognesità, accentuatasi in questi ultimi anni che vivo fuori sede.

La partita, come da un copione già scritto, non poteva avere finale diverso che portare a casa i tre punti, in fondo in fondo lo speravamo tutti, ma non pensavamo che la gara prendesse delle dimensioni simili.

Il Bologna nel primo tempo è una furia scatenata, ma prima di segnare e di aprire le marcature, è il Lecce che segna all’ 11′ con Babacar, ma il goal viene subito annullato per un netto fuorigioco.

Da quel momento la difesa del Lecce lascia delle praterie ai nostri attaccanti, Palacio e Soriano, con la gradita complicità di Orsolini, fanno quello che vogliono, si perde il conto delle azioni da goal che il Bologna si divora, sono circa a occhio e croce almeno 8, compreso un palo dello stesso Orsolini.

Poi al 40′ un caso che farà discutere parecchio a Bologna, Medel si infuria per un fallo extra sportivo subito da Tachtsidis, il cileno del Bologna non la manda a dire e sembra cercare la rissa, a questo punto entro di scena per evitargli l’espulsione proprio Sinisa Mihajlovic che, a muso duro, si va a scontrare proprio con il suo giocatore che non gradisce e rimanda al mittente, ne nasce un siparietto dai toni accesi e decisi, sicuramente si chiariranno a modo loro negli spogliatoi.

Finalmente arriva poi anche il momento di mettere a frutto un primo tempo giocato con ritmo spumeggiante dai rossoblu, al 43′ Orsolini (secondo me il migliore in campo oggi) insacca dentro la palla del 1-0 e chiude il primo tempo.

I felsinei iniziano il secondo tempo tutt’altro che sazi, la difesa del Lecce balla e non poco, così i nostri ragazzi spingono il gas sull’acceleratore per chiudere definitivamente la partita, e nel giro di poco tempo ecco altri due goal davvero provvidenziali, ma soprattutto strameritati, visto anche tutte le occasioni create nel primo tempo.

Al 56′ Palacio in contropiede innesta Sansone che lancia Soriano solo in porta per il 2-0.

Ma non è finita qui, è la giornata di Orsolini, prima con il suo doppio passo al 66′ si beve Calderoni e poi fa partire una sassata in porta che porta il Bologna sul 3-0.

A questo punto la partita sembra davvero virtualmente chiusa, le punte del Bologna ogni volta che vengono servite in contropiede non affondano più, ma semmai cercano il giro palla, che fa anche scorrere l’orologio che separa dalla vittoria.

Il Lecce getta tutto quello che ha sul terreno di gioco, accorcia le distanze all’85’ con un pregevole goal di Babacar, dimenticato con colpa dalla nostra difesa, ma la partita non finisce qui, al 91′ altro goal del Lecce ad opera di Farias, tiro da fuori area che si va insaccare nella nostra porta.

A 4 minuti ancora da giocare il Lecce crede nel pareggio, mentre il Bologna ha paura di vanificare la bellissima giornata e lezione di calcio che fino a qui ha inferto ai suoi rivali, fortunatamente,però, riesce a contenere i padroni di casa e ad espugnare il difficile campo di una avversaria mai doma, per la seconda vittoria consecutiva in campionato che mancava da troppo tempo.

Reti: 43′ Orsolini, 56′ Soriano, 66′ Orsolini, 85′ Babacar, 91′ Farias.

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis (46′ Shakhov), Tabanelli (60′ Farias); Mancosu; Falco (81′ La Mantia), Babacar. All. Liverani.. A disp: Vigorito, Bleve, Riccardi, Vera, Donati, Dubickas, Lo Faso, Maselli, Dell’Orco. All. Liverani.

BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Mbaye, Denswil; Medel, Poli; Orsolini, Soriano (86′ Svanberg), Sansone; Palacio (92′ Santander). A disp: Da Costa, Sarr, Paz, Skov Olsen, Destro, Corbo, Schouten. All. Mihajlovic.

Arbitro: Abisso.

Ammoniti: Medel, Tachtsidis, Mbaye, Babacar, Calderoni.

Danilo Billi


.

About The Author

Related posts